Condividi l'articolo

Nel quartiere di San Fruttuoso, vedrà quasi 600 banchi di operatori provenienti anche da fuori regione. Tutte le modifiche alla viabilità e le misure di Amiu.

Genova. Domenica 4 febbraio, la Fiera di Sant’Agata farà ritorno nel quartiere di San Fruttuoso, confermandosi come un tradizionale e atteso appuntamento per i genovesi. La manifestazione, legata alla venerazione della santa nell’omonima chiesa di via De Paoli, accoglierà circa 600 banchi di operatori provenienti da diverse regioni, offrendo una vasta gamma di prodotti, dall’abbigliamento al cibo, dall’utensileria per la casa alle piante da terrazzo e giardino.

Il percorso della fiera si estenderà tra corso Sardegna, via Giacometti, via Don Orione, via Casoni, piazza Terralba, via Torti, via Novaro, piazza Martinez, piazza Giusti, piazza Manzoni e corso Galilei, dove i produttori florovivaistici e agricoli locali presenteranno le loro merci. L’assessore al Commercio e alle Tradizioni, Paola Bordilli, sottolinea l’importanza dell’evento, definendolo la fiera più grande della città, un momento di incontro e svago durante la stagione invernale.

In vista dell’evento, saranno apportate modifiche alla viabilità dalle ore 00:00 di domenica 4 febbraio alle 4:00 di lunedì 5 febbraio. Diverse strade saranno interessate da divieti di circolazione e sosta veicolare, con la creazione di percorsi a senso unico e la soppressione temporanea di piste ciclabili.

L’Azienda Multiservizi Ambientali (AMIU) adotterà misure per garantire la pulizia e la gestione dei rifiuti durante l’evento. Verranno mantenute postazioni di bidoni in ogni strada coinvolta, con la rimozione temporanea dei contenitori del vetro in alcune zone circostanti la fiera. Il personale AMIU sarà presente per presidiare l’area durante la giornata della fiera, con interventi di pulizia previsti per garantire la massima pulizia entro le prime ore di lunedì.

Le modifiche alla viabilità potranno subire ulteriori adattamenti in base alle condizioni del traffico, con l’obiettivo di garantire la sicurezza dei partecipanti e dei visitatori.

Crediti immagini: Comune di Genova

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici