Albenga, in piscina la testimonianza di un nuotatore diversamente abile

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. L’impresa: ingegnere disabile impara a nuotare in sei mesi e poi a colpi di bracciate circumnaviga l’isola Gallinara. Piscina comunale di Albenga. È andata in scena la serata-testimonianza di un’esperienza unica ed emozionante quale è la circumnavigazione di un’intera isola in una sola nuotata. Uno di quei traguardi indimenticabili che ti accompagneranno per tutta la vita, ancor più se l’atleta temerario è una persona disabile motoria che da appena pochi mesi ha imparato a nuotare.

Sotto la guida degli allenatori Marina Rovera e Renato Marchelli, infatti, Alessandro Calvi, ingegnere milanese di 48 anni, residente ad Alassio, disabile in carrozzina, da gennaio scorso ha cominciato a frequentare la vasca della piscina comunale di Albenga, per prendere confidenza con l’acqua, imparare a galleggiare e poi nuotare, tanto da arrivare a fare il giro dell’isola Gallinara, l’8 luglio scorso, in piena autonomia.

Un’impresa carica di grande emozione, assistita dal dottor Giovanni Brancato e dalla fisioterapista Paola Corrado. Il tutto reso possibile grazie alla Lega navale per il supporto tecnico delle barche e all’associazione Ideablu per la parte logistica e burocratica con la supervisione della Capitaneria di porto di Andòra.

"Ecco, imprese simili aiutano a comprendere che quando ci lamentiamo sempre per una qualunque stupidaggine, c’è chi invece è felice nonostante tutto", dice il consigliere comunale Eraldo Ciangherotti.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci