Condividi l'articolo

Savona. Dopo il convegno sui temi della portualità Savona & Vado Ports Forum tenutosi alla Fortezza del Priamàr il 12 maggio scorso, il cluster della portualità e tutti i rappresentanti delle istituzioni si sono riuniti nella sede dell’U.I. di via Gramsci a Savona per dare un caloroso benvenuto al nuovo Direttore Marittimo della Liguria Ammiraglio Piero Pellizzari, che ha preso il posto dell’Ammiraglio Sergio Liardo, ospite nel precedente Forum.

Si è trattato di un evento a inviti organizzato in collaborazione con Capitaneria di Porto nell’ambito dell’Assemblea Annuale di Isomar, Unione Utenti del Porto Savona Vado e Sezione UISV Terminalisti Portuali di Vado Ligure.

Un’iniziativa accolta con grande partecipazione e interesse a cui hanno partecipato ospiti di rilievo, a partire dal Commissario Straordinario Autorità di Sistema Portuale Paolo Piacenza, al Comandante CP Giulio Piroddi, al Presidente di UI Angelo Berlangieri, al Sindaco di Savona Marco Russo, al Commissario per la gestione del Comune di Vado Maurizio Gatto, Giorgio Blanco Presidente dei Terminalisti Portualie Fabio Pollero Presidente Isomar, per citarne solo alcuni.

È stata un’occasione importante per salutare e incontrare il nuovo Direttore Marittimo della Liguria e per aggiornare tutta la comunità sul valore strategico dei nostri porti, prima attraverso  una puntuale analisi degli ultimi dati sul traffico portuale effettuata dal direttore UISV Alessandro Berta e poi attraverso una approfondita relazione  di Gerardo Ghiliotto, Presidente Unione Utenti del Porto, sui progetti in corso e in avanzamento e sulle prospettive di sviluppo a completamento dei lavori.

Sono emersi in modo evidente i limiti che le infrastrutture per la viabilità non ancora ultimate pongono all’economia portuale tutta e in questo senso Gerardo Ghiliotto ha auspicato un impegno corale su tali temi, anche in veste di neonominato Vicepresidente della Fondazione SLALA, Ente che promuove strategie e azioni di potenziamento della logistica nel Nord Ovest italiano.

L’intervento del Commissario Paolo Piacenza ha confermato pieno sostegno dell’ADSP al completamento dei progetti in corso: «L’Ente che rappresento ha il ruolo di pianificare, regolare e realizzare opere infrastrutturali con l’obiettivo primario di sviluppare i traffici e far crescere l’occupazione. In questo processo viene accompagnato da un cluster che investe nel territorio e che ha dimostrato di possedere competenze uniche a livello nazionale. A fronte del commissariamento, l’AdSP ha garantito continuità proseguendo tutti i lavori e quindi lo sviluppo degli investimenti già avviati e in programmazione, al tempo stesso portando avanti il percorso pianificatorio di Sistema che vedrà il suo culmine nel nuovo Piano Regolatore Portuale. A conferma dell’operatività dell’Ente, sono state appena aggiudicate tre gare legate ai progetti Green Ports sulla transizione energetica per un valore di circa 20 milioni di euro e l’ultima gara sarà aggiudicata entro il mese prossimo per altri 5 milioni di euro. A fronte di un investimento di ulteriori 10 milioni di euro, sono state avviate le prime attività di cantiere del progetto di elettrificazione delle banchine del polo passeggeri di Savona».

Le conclusioni dell’Ammiraglio Piero Pellizzari hanno rinnovato l’impegno della Capitaneria, già avviato dall’attuale Comandante Giulio Piroddi, nel mettersi a disposizione della comunità per continuare a dar vita a momenti di confronto e informazione a livello territoriale sui temi del mare e della portualità come motori dell’economia del territorio.

L’iniziativa è stata promossa da Capitaneria di Porto di Savona e Unione Industriali Savona in collaborazione con Autorità di sistema Portuale del mar Ligure Occidentale, Unione Utenti del porto di Savona-Vado Ligre, Isomar, Fondazione SLALA, Capolavori d’Impresa.

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici