Condividi l'articolo

Anche quest’anno, dal 29 al 31 dicembre, tre serate di grandi spettacoli in piazza.

Genova. Anche quest’anno, Genova saluterà il nuovo anno, in piazza, con tre serate di grandi show. Un Tricapodanno all’insegna della musica e dello spettacolo targato Mediaset, dopo il grande successo dello scorso 31 dicembre con 30.000 persone in piazza e oltre 3 milioni di telespettatori, uno share del 20,94 per cento. Mediaset ha risposto alla manifestazione di interesse pubblicata sul sito del Comune di Genova, per aspettare l’arrivo del 2024 con tre serate dedicate alla musica italiana: il 29 e il 30 con concerti organizzati da RadioMediaset e il 31 con uno show in diretta su Canale 5.

«Genova collauda sempre di più la formula del Tricapodanno – commenta il sindaco di Genova Marco Bucci – quest’anno tutte e tre le serate avranno una valenza nazionale grazie all’organizzazione assegnata al gruppo Mediaset. 29, 30 e 31 dicembre saranno serate dedicate alla musica e all’intrattenimento come ormai la nostra città sta sperimentando da diversi anni con un successo di pubblico sempre crescente. Cercheremo di soddisfare le esigenze di ogni appassionato regalando ai genovesi momenti di divertimento e proponendo ai turisti ulteriori attrattive per scegliere Genova come meta delle prossime vacanze natalizie».

«Siamo felici che Mediaset abbia scelto ancora Genova per trasmettere uno straordinario evento che porterà, come lo scorso anno, la Liguria nelle case di milioni di telespettatori e migliaia di persone in piazza De Ferrari – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – Questo appuntamento è una grande occasione per portare le nostre bellezze in giro per il mondo e dopo il grande successo del 2022, Genova e la Liguria confermano il grande appeal e di essere meta sempre più attrattiva per liguri e turisti, anche stranieri. Ringraziamo quindi Mediaset e Pier Silvio Berlusconi per aver scelto ancora la nostra bellissima città come cartolina del prossimo Capodanno e siamo certi che i liguri risponderanno alla grande».

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici