Condividi l'articolo

Sarà caratterizzata da attività che spazieranno dall’informazione alla sensibilizzazione, passando ovviamente per la prevenzione, aspetto fondamentale nella lotta alla violenza di genere.

Genova. Anche quest’anno la città di Genova si sta preparando al 25 novembre, data che dal 1999 le Nazioni Unite hanno stabilito essere la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.  

Una giornata intensa, caratterizzata da attività che spazieranno dall’informazione alla sensibilizzazione, passando ovviamente per la prevenzione, aspetto fondamentale nella lotta alla violenza di genere, tutte attività che anche quest’anno rinnovano l’impegno dell’amministrazione nel contrasto a ogni forma di violenza sulle donne.  

«Anche quest’anno – spiega l’assessore alle Pari opportunità e relativi diritti Giorgio Viale l’Amministrazione si impegna in prima linea e sostiene gli enti del territorio nel sensibilizzare la popolazione su un tema tristemente sempre attuale: quest’anno già 103 donne sono state uccise. Attraverso iniziative come queste vogliamo rimarcare l’importanza e l’urgenza di intervenire per contrastare la violenza sulle donne e far conoscere a tutte e a tutti i servizi di segnalazione e sostegno offerti alle donne vittime di violenza. Denunciare è possibile e noi vogliamo essere vicini alle donne che vorrebbero farlo».

Nell’ambito delle iniziative previste, proseguirà la campagna informativa sul numero verde nazionale antiviolenza e stalking 1522, attraverso le #panchinerosse e la distribuzione di locandine presso gli esercizi commerciali.  

Le panchine dipinte di rosso sono da anni il simbolo della memoria e del ricordo di tutte le donne vittime di femminicidio. Quest’anno, in collaborazione con i Municipi e con il contributo di Conad, verranno dipinte altre 19 panchine rosse in città con l’indicazione del numero verde nazionale antiviolenza 1522: un ulteriore invito alle vittime a rivolgersi ai centri antiviolenza.  

Inoltre, grazie alla collaborazione dell’Assessorato al Commercio, Artigianato, Tutela e Sviluppo Vallate, Grandi Eventi, Centro Storico, e al supporto Confcommercio e Confesercenti verranno distribuite 1500 locandine con l’indicazione del numero verde nazionale antiviolenza 1522 presso gli esercizi commerciali per raggiungere in maniera capillare la popolazione.  

Durante il mese di novembre e nelle settimane a seguire associazioni ed enti del territorio, tra i quali Italia Vision, il Teatro della Tosse, ARS Teatrando, l’associazione Walls of Dolls e l’artista Monica Rossi, organizzeranno eventi sportivi, flash mob e conferenze per raggiungere la cittadinanza e coinvolgerla creando momenti e spazi di riflessione sul tema sul territorio.  

Infine, nella data del 25 novembre la fontana di Piazza De Ferrari si colorerà di rosso per dare il massimo risalto alla giornata e ricordare a tutti i cittadini che il fenomeno della violenza di genere è sempre attuale.  

Interrompere la violenza Centro Mascherona e CIPM Liguria23 novembre ore 17.30Centro Civico Buranello
Inaugurazioni Panchine Rosse CONAD 25 novembreore 11.00
ore 11.00
ore 10.00
ore 11.00
via Dandolo
piazza Pontedecimo
piazza Carloforte
via Corsica 1
La danza del rispetto Italia Vision25 novembre ore 11:00Piazza de Ferrari
Mostra “non chiamatelo raptus di Anarkikka” Ordine degli Avvocati di Genova25 novembre ore 18:00Via XII Ottobre, 3
Uomini in scarpe rosse Teatro della Tosse/ARS Teatrando27 novembre ore 16:00Da Piazza Don Gallo a
Piazza Sarzano
Le donne e la musica Accademia del chiostro28 novembre ore 17:30Chiesa di Santa Chiara –
Monastero delle Clarisse, Via Lagustena, 5  
Gli appuntamenti in programma

Durante la giornata del 25 novembre la fontana di Piazza De Ferrari sarà colorata di rosso in memoria delle vittime di violenza (a cura del Comune di Genova in collaborazione con Aster).

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici