Condividi l'articolo

Per la decima edizione della Giornata europea del gelato artigianale, il 24 marzo, il gusto scelto è la Dolce Sinfonia, a base di nocciola e cioccolato: anche i maestri gelatieri liguri si “sfidano” sulle varie interpretazioni. Negri (Confartigianato): «Diamo merito ai nostri maestri artigiani gelatieri e promuoviamo il consumo di un cibo buono e sano»

Genova. Torna l’appuntamento con la Giornata europea del Gelato artigianale, nata per promuovere e diffondere la cultura e il consumo del gelato artigianale.

Per festeggiare la decima edizione, per il 24 marzo 2022 è stata scelta la Dolce Sinfonia, un connubio di sapori particolarmente goloso: nocciola e cioccolato, “mixati” e interpretati anche dai maestri artigiani liguri, che si sono cimentati nella realizzazione della ricetta originale e nella sua personalizzazione. Per farlo, hanno utilizzato uno o più ingredienti del nostro territorio: tra questi, le nocciole di Chiavari, la ricotta Cabannina e quella della Val di Vara, i fichi del territorio, le mele selvatiche di Casella, il miele del Val Trebbia e quello di Montoggio, gli amaretti al chinotto di Savona, la Prescinsêua, l’acqua di rose dell’entroterra genovese, il latte crudo ligure, il vino Vermentino e la farina di castagne della Lunigiana.

«Diffondere la cultura di un consumo sano e consapevole dell’artigianato, attraverso la Giornata europea del Gelato artigianale, è anche occasione per scoprire nuovi tesori di gusto della nostra regione – afferma l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti I nostri artigiani con i sapori della “Dolce Sinfonia” si sono messi all’opera, con creatività e personalizzazione, mantenendo “nel loro spartito le note tipiche della tradizione ligure” riuscendo al contempo a regalarci, anche quest’anno, un profumo inedito di Liguria».

Tra le tante realtà liguri partecipanti, anche le genovesi Cremeria delle Erbe (in piazza delle Erbe) e Gelateria Capriccio (via di Porta Soprana, 29), che questa mattina hanno proposto un assaggio delle loro personali “Dolci Sinfonie” in occasione del lancio del Gelato Day.

«Un’iniziativa che promuoviamo anche quest’anno – afferma Felice Negri, presidente di Confartigianato Genova – Sia perché valorizza il consumo di un prodotto sano e nutriente come il gelato, sia perché rende merito al lavoro di chi lo realizza: i nostri maestri artigiani che, grazie all’impiego di materie prime di qualità e a una lavorazione sapiente e attenta alla tradizione, danno vita a un alimento ancora più buono e salutare. Dopo il “Mantegado” del 2021, sono convinto che anche per questa edizione i nostri maestri gelatieri sapranno creare delle interpretazioni all’altezza delle aspettative, trovando ancora una volta nelle radici liguri lo spunto e gli ingredienti per personalizzare questa Dolce Sinfonia».

In Liguria sono 682 le imprese di pasticceria e gelateria, di cui 573 artigiane, su un totale di oltre 3 mila realtà dell’artigianato alimentare in regione (dati Unioncamere-Movimprese, 2021). Le microimprese sono così distribuite nelle province: 266 tra pasticcerie e gelaterie a Genova, 190 a Savona, 125 alla Spezia, 101 a Imperia.

«L’artigianato di qualità del marchio Artigiani In Liguria – commenta Paola Bordilli, assessore all’Artigianato e Commercio del Comune di Genova rappresenta un veicolo importante e diretto di promozione del nostro territorio, sia tra i genovesi e liguri sia tra i visitatori di fuori regione. “Dolce Sinfonia”, che CONIuga più di dieci produzioni tipiche del territorio grazie all’innovazione dei gusti e delle tecniche, è un mix vincente, un autentico viaggio tra i sapori e il saper fare dei nostri artigiani del food».

Anche la gelateria fa parte dei 23 settori che possono fregiarsi del prestigioso marchio “Artigiani In Liguria”, promosso dalla Regione insieme al sistema camerale e associativo.

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici