Albenga: “Giovannino Guareschi… Educare con Don Camillo”

Questo il tema del convegno, a ingresso libero, in programma nella sala teatro delle Opere della parrocchia del Sacro Cuore, in via Trieste, organizzato dal Masci (movimento scout adulti) di Albenga.

Albenga. “Giovannino Guareschi… Educare con Don Camillo”: questo il tema del convegno, a ingresso libero, in programma venerdì 16 febbraio alle 21 nella sala teatro delle Opere della parrocchia del Sacro Cuore, in via Trieste, organizzato dal Masci (movimento scout adulti) di Albenga. Relatore sarà il dott. Paolo Gulisano, medico e scrittore di Lecco, considerato il più grande conoscitore delle opere di Guareschi, l’autore emiliano (che fu anche giornalista, umorista e caricaturista) di cui proprio quest’anno ricorre il cinquantenario della morte.

Don Camillo, il prete della Bassa Padana e il sindaco comunista Peppone, eterni rivali (ma in fondo grandi amici), magistralmente interpretati sul grande schermo da Fernandel e Gino Cervi, fanno da vetrina a un convegno che affronta temi di grande attualità. Perché Guareschi? Risponde Marisa Ferrua, magister (responsabile) del Masci ingauno, nato alla fine degli anni ’80 e che oggi conta un trentina di iscritti. «Educare è un tema molto attuale, scelto dalla chiesa italiana per il decennio 2010-2020. Dai personaggi di Guareschi, semplici ma genuini e ricchi di spiritualità, dalle sue lezioni di responsabilità, coraggio delle proprie idee e libertà partono messaggi molto importanti e attuali. Si tratta di valori che devono essere riaffermati, sostenuti e difesi .Ecco il perché di questa scelta: anche Guareschi ci può aiutare nella sfida dell’educazione, per poter diventare testimoni attivi del nostro tempo». Tra i numerosi ammiratori di don Camillo, anche Papa Francesco che al convegno di Firenze del 2015 disse: «Mi colpisce come nelle storie di Guareschi la preghiera di un buon parroco si unisca alla evidente vicinanza con la gente».

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.