Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Il cordoglio di Sonia Viale per l’operatore di una RSA deceduto a Genova

Tempo di lettura: 1 minuto

Genova. La vicepresidente Sonia Viale ha espresso «cordoglio per la scomparsa di un dipendente di una Rsa di Genova e vicinanza a tutti coloro che sono impegnati in prima linea. Anche ieri e oggi sono proseguite le attività legate ai tamponi nelle Rsa, e in quasi tutte le Asl è all’opera il team di supporto coordinato da Alisa (prof. Palummeri) che ha proseguito il lavoro di accompagnamento nell’attuazione delle indicazioni fornite a livello nazionale e locale, anche in relazione al monitoraggio dell’arrivo dei dispositivi di protezione individuale all’interno delle strutture. Grazie alla Protezione civile è stato garantito il supporto di 13 medici e 5 infermieri destinati alle nostre Rsa e nei prossimi giorni dovrebbe arrivare ulteriore personale dell’Esercito. Per quanto riguarda i tamponi – ha aggiunto Viale – una parte dell’importante donazione alla Direzione Scientifica dell’Ospedale Policlinico San Martino è stata utilizzata per l’acquisto di un’apparecchiatura che consentirà di effettuarne fino a mille al giorno, ovviamente sempre sotto uno stretto controllo medico-scientifico».

Per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro «domani – ha aggiunto l’assessore Viale – attiveremo un percorso sperimentale con l’istituzione in Alisa di un gruppo di lavoro per lo sviluppo di un modello fondato sulle migliori pratiche, a partire da quelle legate alla ricostruzione del ponte sul Polcevera. Il nostro impegno è perciò finalizzato anche ad accompagnare il percorso della ripresa, ascoltando il grido di dolore delle piccole e medie imprese del nostro territorio che, quando finalmente potranno riaprire, dovranno farlo in assoluta sicurezza».

image_pdfConserva l\'articoloimage_printStampa l\'articolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: