Condividi l'articolo

Le temperature nella terza decade di gennaio hanno segnato valori record, non solo in Liguria. I dati meteorologici forniti dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Liguria (ARPAL) rivelano che il 25 gennaio scorso, a 1800 metri di altitudine su Poggio Fearza, sono state registrate temperature eccezionali. La temperatura massima ha toccato i 17,7 °C, segnando un nuovo record per la stazione, mentre la temperatura minima è stata di 11,9 °C. È significativo notare che soltanto 5 giorni prima, la temperatura minima a Poggio Fearza era stata di -8,4 °C.

Sempre il 25 gennaio 2024, a Santo Stefano d’Aveto, la temperatura massima ha raggiunto i 19,8 °C, in netto contrasto con la media climatologica delle temperature massime per il periodo, che è di 4°C nella suddetta stazione. Tuttavia, le registrazioni di temperature anomale non si sono limitate a quel giorno. Il 27 gennaio scorso sono state registrate temperature elevate con picchi di 22,8 °C a Tavarone, 21,3 °C a Rovegno, 20,4 °C a Rezzoaglio e 20,7 °C ad Isoverde, dove la temperatura massima media è di 8 gradi.

Anche il 28 gennaio 2024, secondo i dati forniti da ARPA Liguria, le temperature hanno continuato a superare le medie del periodo, con una massima di 19 gradi a Genova e addirittura 24,5 °C a Castelnuovo Magra. Questi valori sono notevolmente superiori alle medie climatiche di gennaio per queste località, che sono rispettivamente di 11 °C per i massimi e 6 °C per i minimi a Genova, e 11,6 °C per i massimi e 4,6 °C per i minimi a La Spezia.

Osservando le attuali condizioni meteorologiche, è possibile notare che la temperatura attuale è insolitamente elevata per il periodo. Tuttavia, confrontando questi dati con quelli del passato, emerge che nel 2008 le temperature erano ancor più estreme. Il 25 gennaio 2008, a Pornassio (470 mt), la temperatura massima raggiunse i 25,4 °C, mentre a Santo Stefano d’Aveto nello stesso giorno la massima fu di 19,8 °C. Il 27 gennaio 2008, ad Isoverde, la temperatura massima fu di 20,7 °C, sottolineando la variabilità delle condizioni meteorologiche nel corso degli anni.

Crediti immagini: Erin Doering, Jeff Jackson,, Patrick Federi, Markus Spiske

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici