Filiera Rinfuse di Savona, Benveduti: "siamo preoccupati, occorre chiarezza su Funivie SpA."

Benveduti: "al MISE e al MIT abbiamo sollecitato la richiesta di un tavolo urgente"

Borghetto Revisioni

«Preoccupazione e chiarezza. È quanto ci sentiamo di condividere a seguito della rescissione, da parte di Funivie Spa, del contratto con l’Ati (associazione temporanea imprese) responsabile dei lavori di copertura dei parchi di carbone a Bragno». È il commento dell’assessore regionale allo sviluppo economico Andrea Benveduti.

«Siamo preoccupati – continua l’assessore - perché Funivie rappresenta una realtà importante a livello occupazionale e imprenditoriale, essendo l’unico sito in Italia a produrre coke e uno dei pochi in Europa. È perciò opportuno ai competenti ministeri chiedere chiarezza circa un’idea di pianificazione industriale che valorizzi la funzione strategica di una simile produzione, anche nell'ottica di filiera integrata all’acciaio».

«Per farlo, avevamo a tempo debito richiesto un incontro a Roma. Ma, non avendo ancora ricevuto risposta, abbiamo sollecitato la richiesta di predisporre un tavolo sulla vertenza della filiera delle rinfuse savonesi. Ci aspettiamo che dal Mise e dal Mit arrivi la giusta considerazione di quei lavoratori, che dopo le notizie apprese a mezzo stampa si sentono oggi legittimamente allarmati» conclude Benveduti.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci