Condividi l'articolo

Loano. Realizzata grazie al lavoro e supporto della Fondazione Color Your Life – William Salice, la scuola di politica e di cittadinanza attiva rivolta alle ragazze delle scuole superiori del territorio termina il suo ciclo di lezioni.

Giornate di formazione ed approfondimento di alto livello, durante le quali queste giovani donne hanno potuto incontrare rappresentanti della società civile e delle istituzioni di indubbia umanità e competenza ed affrontare con loro i temi più attuali e significativi della nostra società.

Argomenti che le ragazze hanno potuto approfondire e discutere liberamente tra loro con il supporto dei relatori e dei membri dello staff della Fondazione William Salice – Color Your Life.

Nel corso dell’anno le ragazze hanno inoltre elaborato e sviluppato interessanti progetti concreti che saranno presentati nella giornata conclusiva di sabato 2 dicembre, durante la quale verranno consegnati alle partecipanti gli attestati di frequenza.

«Spero che Prime Minister possa essere stata per le nostre ragazze un’esperienza di crescita personale che le aiuti ad affrontare la vita con maggior consapevolezza di loro stesse e del mondo che le circonda. A tutte facciamo i nostri complimenti per l’impegno dimostrato in questi mesi ed i nostri migliori auguri affinché realizzino loro stesse, i loro progetti e possano costruire per sé e per gli altri una società migliore» dichiara Elisabetta Garassini, vice presidente della Fondazione Color Your Life – W. Salice; «Collaborare con Prime Minister alla realizzazione di questa scuola di politica e di cittadinanza attiva è stato impegnativo, ma ampiamente ripagato dai risultati e dalla conferma che esistono moltissimi ragazzi positivi e pieni di energia che spesso noi adulti non sappiamo ascoltare e valorizzare. A loro va il mio sincero grazie! La mia gratitudine va ovviamente anche a tutti i nostri testimonial e relatori che, con generosità, ci hanno donato il loro tempo e le loro competenze, agli sponsor Arimondo e Acqua Minerale Calizzano che ci hanno nutrito e dissetato, ad HomeADV che ha realizzato tutta la parte creativa e, infine, al comune di Loano che ha patrocinato l’iniziativa e messo a nostra disposizione la biblioteca».

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici