Condividi l'articolo

Ora affrontiamo in fretta il problema dei Pronto Soccorso. Occorre un tavolo comune tra medici, istituzioni, direzioni sanitarie. Ai Medici di Famiglia occorre dare più supporto per la prevenzione facendo in modo che i Pronto Soccorso si possano concentrare su codici di maggiore gravità.

Così Medicoop Liguria, la cooperativa che riunisce più di 250 Medici di Famiglia e Pediatri in Liguria, dopo le ulteriori situazioni di crisi avvenute oggi negli Ospedali genovesi.

«Le comunicazioni della politica sanitaria attraverso i media sono ovviamente ottimistiche e dedicate a dare un’immagine di efficienza dei pochi  provvedimenti presi e minimizzando la grave carenza nella continuità assistenziale considerata, in modo sbagliato,  sempre meno importante – spiegano il presidente della cooperativa, Dott. Pier Claudio Brasesco, e il Dott. Fabio Stellini, responsabile del Centro Servizi della cooperativa –. Occorre dare voce alla consapevolezza che l’attività dei Pronto Soccorso deve qualificarsi potendosi concentrare su codici di maggiore gravità sgravandosi di tutto ciò che è prevenibile che è il compito principale della presa in carico personalizzata per la quale mancano completamente i supporti ai Medici di Medicina Generale. Vogliamo spiegare tutto questo prima di tutto ai nostri pazienti, la cui alleanza con il medico di fiducia è strategica per l’efficacia della salute di comunità. Tutti noi cittadini, in caso di accesso al Pronto Soccorso, vorremmo trovarci in strutture dignitose dal punto di vista dell’accoglienza, eque per l’accesso limitato a situazioni con un certo livello almeno potenziale di gravità,  presi in carico da professionisti che operano in serenità e sicurezza. Per avere pochi accessi al Pronto Soccorso è necessario  aprire urgentemente le Case di Comunità che sarebbero la risposta a chi non ha trovato immediatamente disponibile il proprio MMG, a chi ha una situazione clinica complicata da fragilità personale, a chi ha bisogno soprattutto di rassicurazione per condizioni di fragilità sociale».

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici