Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Cisano sul Neva: dipendente comunale durante l’orario di lavoro andava in giro a fare commissioni private e giocare al lotto

Tempo di lettura: 1 minuto

Nella mattinata odierna i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Alassio hanno dato esecuzione ad una ordinanza applicativa degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Savona, a carico di un operaio e autista di scuolabus dipendente del comune di Cisano sul Neva, resosi responsabile dei reati di peculato d’uso e truffa aggravata e continuata ai danni della pubblica amministrazione.

Le indagini, coordinate dal Sost. Proc. Cristiana Buttiglione, sono iniziate quando un militare in servizio presso il predetto reparto, ha visto parcheggiato uno scuolabus all’interno di un cortile di una privata abitazione sita nel territorio in Cisano sul Neva. In seguito agli accertamenti effettuati, è emerso che uno dei residenti in loco era un dipendente comunale con mansioni di operaio ed autista.

Successivi numerosi servizi di osservazione, controllo e pedinamento, condotti per oltre tre mesi con il massimo scrupolo e documentati con foto e video, hanno permesso di dimostrare come abitualmente l’uomo facesse rientro a casa con lo scuolabus dopo aver accompagnato i ragazzi a scuola e permanesse all’interno della propria abitazione per svariate ore, oppure si allontanasse per giocare al lotto o per fare private commissioni, tutto questo durante quello che avrebbe dovuto essere il suo orario di lavoro presso il comune. Per questi spostamenti, spesso l’indagato utilizzava anche un furgoncino bianco di proprietà del comune di Cisano S/N che a volte, per intere settimane, era nella sua più completa disponibilità in orario diurno e notturno.

c.s.

image_pdfConserva l\'articoloimage_printStampa l\'articolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: