Condividi l'articolo

A parte i classici, basilico e pistacchio tra i gusti preferiti.

Genova. La dinamica della domanda di gelato dell’estate del 2023 si inserisce in un contesto caratterizzato da una pressione inflazionistica che sta comprimendo i consumi delle famiglie, con ricadute anche sul settore alimentare. Nei primi cinque mesi del 2023 il volume delle vendite al dettaglio di beni alimentari è in flessione del 4,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il calo della spesa reale delle famiglie determinata dall’inflazione è, almeno in parte, controbilanciato dalla domanda dei turisti stranieri, le cui presenze sono in sensibile crescita nel corso del 2023.

L’elaborazione dei dati dell’Istat 2022 sui consumi consente di stimare in Italia una spesa delle famiglie per gelati pari a 1.788 milioni di euro. In chiave territoriale, la spesa per le famiglie per gelati più elevata si riscontra in Lombardia con 328 milioni di euro e la Liguria si piazza al nono posto con 163 milioni di Euro.

L’analisi sul sistema di offerta, a cura dell’Osservatorio di Confartigianato, evidenzia la presenza al I trimestre 2023 di 9.379 laboratori di gelateria, a cui vanno aggiunte le pasticcerie che producono anche gelatoLa vocazione artigiana nel settore del gelato è elevata:  le 6.311 gelaterie artigiane rappresentano, infatti, il 67,3% del totale, quota tripla rispetto al 21,2% registrato per le imprese artigiane sul totale economia nazionale. La Liguria si piazza tra le prime regioni d’Italia a vocazione artigiana dei 385 laboratori di gelateria ben il 75% sono artigiani.

«L’invito per questa estate è di consumare i salutari e buoni gelati artigiani, – sottolinea Luca Costi, segretario Confartigianato Liguria – magari in una gelateria che espone il marchio di qualità “Artigiani In Liguria” ideato dalla Regione Liguria, in collaborazione con il sistema camerale ed associativo.»

Ma quali sono i gusti che stanno andando per la maggiore in questo inizio estate? Secondo le gelaterie aderenti a Confartigianato, a parte i gusti classici, i liguri amano sperimentare gusti particolari come ad esempio il noccioloso, il giandughiotto, il caramello salato, la stracciatela al limone e tutte le varianti del basilico; mentre i turisti vanno pazzi per il pistacchio e i sorbetti alla frutta, come ad esempio frutti di bosco, anguria, melone e mango.

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici