Condividi l'articolo

Loano. Martedì 30 agosto alle 18.30 nel ridotto del Giardino del Principe di Loano si terrà la presentazione di “La più bella estate” di Federico Pace (Super et Opera Viva).

L’estate è l’unica stagione in cui tutto può succedere. Capace più di ogni altra di innescare desideri, sciogliere malinCONIe e far intravedere all’orizzonte qualcosa di nuovo. Un incanto che si ripete ogni anno, regalandoci l’illusione che nulla sarà più come prima. La sua maestosa lentezza. L’esplodere di una natura inattesa, a volte estrema. Un tuffo in acqua. Lo sfiorarsi delle labbra. I silenzi. Gli incontri. Le città deserte. Le notti che si dissolvono nel giorno senza cesura. Al pari di esploratori che si nutrono dell’ignoto, ogni anno siamo pronti a perderci dietro la chimera dell’estate, la stagione più effimera. La più luminosa, ma forse anche la più amara. Quando finisce infatti sentiamo un vuoto dentro. E il ricordo delle emozioni che abbiamo provato non smette di inseguirci. Quali che siano le esperienze vissute, le gioie o le disfatte, al pari dell’araba fenice l’estate risorge sempre dalle sue stesse ceneri, riproponendoci, mescolati insieme, la meraviglia, il sogno e il disincanto. Senza che ci si possa difendere. Seguendo le trasformazioni che porta con sé la stagione più fugace e inafferrabile, quel che avviene al pianeta, alle piante, agli animali, e soprattutto a ciascuno di noi, Federico Pace racconta da angoli inediti storie emblematiche e avvincenti che hanno preso vita durante quei giorni cosí infuocati da suscitare le aspettative più vertiginose. Storie accadute a chi ha lasciato che l’estate, ancora una volta, portasse con sé una strana felicità.

Federico Pace è nato nel 1967 a Roma, dove vive. Scrittore e giornalista, ha realizzato reportage, storie e narrazioni per numerose testate. Coordina iniziative editoriali per favorire le pratiche della scrittura e del giornalismo tra i piú giovani. Per Einaudi ha pubblicato “Senza volo. Storie e luoghi per viaggiare con lentezza” (2008), “Controvento. Storie e viaggi che cambiano la vita” (2017), “Scintille. Storie e incontri che decidono i nostri destini” (2019) e “La più bella estate. Storie di una stagione in cui tutto è possibile” (2022). È online sul sito www.federicopace.eu.

L’appuntamento rientra nell’ambito dei “Martedì della Cultura”, gli incontri con gli autori promossi all’interno di “LOA-Legge in Ogni Angolo”, la manifestazione interamente dedicata alla lettura organizzata dall’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano in collaborazione con l’Aps #cosavuoichetilegga? insieme ad Atuttotondo di Monica Maggi e con le associazioni e le realtà locali aderenti al “Patto per la Lettura”.

I “Martedì della Cultura” fanno parte della rassegna “Libri Estate”, che ha la finalità di attivare il piacere della lettura attraverso l’ascolto delle parole, che da scritte si animano tramite l’incontro con chi le ha pensate e tradotte in libro. Accompagnati dalla conduzione puntuale e garbata di Graziella Frasca Gallo, sotto il grande tiglio nel ridotto del Giardino del Principe, nelle fresche sere d’estate i partecipanti riprenderanno il filo del piacere del leggere. Incontri per grandi e bambini per incontrarci e per crescere, perché la lettura ci unisce.

La presentazione è stata organizzata in collaborazione con il Mondadori Bookstore di Loano e l’Aps #cosavuoichetilegga. Dialoga con l’autore Graziella Frasca Gallo, la gieffegi della Gazzetta di Loano.

L’ingresso è libero, i partecipanti sono tenuti a rispettare le norme anti-covid in vigore.

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici