Condividi l'articolo

Novità per i cittadini alassini tra isole ecologiche interrate e porta e porta. Dal 29 marzo la consegna delle dotazioni.

Alassio. «Ci siamo! Giacomo Battaglia, Assessore all’Ambiente del Comune di Alassio, inizia a vedere i frutti del lungo lavoro portato avanti negli ultimi due anni per il ridisegno del sistema di raccolta rifiuti cittadino – In questi mesi abbiamo assistito a scavi, abbiamo visto ridisegnata la logistica della raccolta dei rifiuti ed ora siamo finalmente in fase di avvio del nuovo sistema di raccolta rifiuti ad Alassio: con nuovi colori e regole di raccolta».

Innanzitutto il territorio comunale sarà diviso in due zone: zona A e zona B «anche se nel quadro della nuova geografia cittadina – specifica Battaglia ci sono poi delle piccole eccezioni, dovute a peculiari situazioni di logistica e spazi dove si è dovuto operare in maniera differente».

  • Nella zona A il rifiuto si conferisce nelle isole interrate, semi-interrate o fuori terra ad accesso elettronico. Per poter conferire il rifiuti bisogna essere dotati della chiave elettronica oppure utilizzare l’apposita App sullo smartphone.
  • Nella zona B c’è invece il servizio porta a porta classico che prevede l’esposizione dei mastelli individuali dedicati oppure l’utilizzo dei contenitori condominiali ad accesso esclusivo. Tutte le dotazioni (mastelli e contenitori condominiali) sono rinnovati secondo i nuovi colori e le nuove regole di raccolta.

A partire dal prossimo 29 marzo sarà possibile ritirare le dotazioni necessarie all’attuazione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti dalle chiavi elettroniche, ai nuovi sacchetti e mastelli per il conferimento dei rifiuti. L’info point di Sat si trova in piazza A. Stalla (lato via Milano), ed è operativo nei giorni lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato ore 8.30-12.30, oltre al giovedì dalle ore 14.00 alle 18.00. Qui sarà presente un Ecosportello per la consegna del nuovo materiale.

Il ritiro da parte dell’intestatario Tari (tassa rifiuti) potrà avvenire direttamente previa presentazione del documento di identità valido, oppure da parte di persona munita di delega sottoscritta con copia del proprio documento.

  • Agli utenti della ZONA A sarà consegnata la chiave elettronica per l’accesso alle isole interrate, semi – interrate e fuori terra, credenziali per l’utilizzo dell’App “SAT App”.
  • Agli utenti della ZONA B saranno distribuiti i mastelli da esposizione, sacchi per l’esposizione degli imballaggi in plastica e metallo e, se presenti, anche la chiave di accesso ai cassonetti condominiali.

A tutti sarà inoltre consegnato un opuscolo di istruzioni e un sotto-lavello per l’umido da utilizzare all’interno del proprio domicilio.

«Invitiamo tutte le utenze domestiche di Alassio a ritirare la propria dotazione per usufruire del nuovo servizio» afferma in una nota SAT Spa, che ha definito il nuovo piano per il servizio rifiuti nella città del Muretto.

Il progetto di raccolta e smaltimento dei rifiuti a cura della SAT era già stato presentato e il Comune alassino ha fin dagli inizi manifestato apprezzamento e sintonia rispetto al nuovo piano, anche alla luce di potenziare il ciclo integrato dei rifiuti a livello provinciale​.

«Un nuovo servizio efficiente, calibrato sui diversi volumi di presenze, innovativo, funzionale e, per finire, esteticamente gradevole, con riferimento alle nuove campane e alle isole ecologiche interrate, una soluzione alternativa e gradevole anche sotto il profilo urbano» aveva evidenziato l’assessore comunale Giacomo Battaglia. «Con questa rivoluzione del sistema sarà potenziato del 30% il volume dei contenitori di tutta la città, soprattutto delle isole interrate. Ora sta all’educazione civica dei nostri concittadini adeguarsi e fare la propria parte per rendere la nostra città sempre più pulita e performante. Confido anche nella collaborazione dei pubblici esercizi – bar, ristoranti, alberghi – affinché istruiscano il proprio personale ad un corretto conferimento, che non è poi troppo differente dal precedente, semplicemente meglio individuato. E proprio le chiavi, previste già nel passato e mai consegnate all’utenza della zona al di sotto della ferrovia, che andremo a distribuire dal 29 marzo, contribuiranno al miglioramento della qualità del servizio, portando Alassio a raggiungere il limite minimo imposto dalla normativa europea del 65% di differenziata»

Con le chiavi e la dotazione prevista per ogni singola zona, sarà distribuito un opuscolo informativo.

«Naturalmente, non solo con l’opuscolo informativo ma anche grazie all’azione di comunicazione dell’amministrazione e della stessa SAT si confida nella massima collaborazione dell’utenza e della cittadinanza, indispensabile per traguardare livelli di qualità nel servizio e alte percentuali di raccolta differenziata: un processo che rappresenta la mission aziendale della stessa SAT, con costi minori nel conferimento in discarica e benefici complessive ambientali» aggiunge ancora l’azienda pubblica responsabile del servizio rifiuti.

Per questo la SAT ha ideato anche una campagna di comunicazione: “I colori fanno la differenza”: giallo per plastica e metallo, verde per il vetro, azzurro per la carta, marrone l’organico e infine il grigio per il secco residuo. Dunque per l’utenza alassina la novità principale è quella che gli imballaggi in metallo andranno insieme alla plastica e non più insieme al vetro come in precedenza.

I rifiuti ingombranti e i R.A.E.E. vanno conferiti gratuitamente presso il Centro di Raccolta – Cdr – di Alassio in via Gastaldi 10.

Il ritiro sarà invece su prenotazione: per un pezzo grande o tre pezzi medi (che hanno difficoltà ad essere caricati sul mezzo privato) si può richiedere il ritiro gratuito su prenotazione al numero verde – 800966156 –, l’operatore comunicherà una data per esporre al piano stradale il rifiuto.

LINK opuscolo sul sito SAT (www.satservizi.org/comune/alassio)  e/o Comune Alassio n° verde 800.966.156 (sel. 9)  https://twitter.com/SatServizi

c.s.