Condividi l'articolo

Un successo il calendario delle iniziative esperienziali legate al benessere. L’Amministrazione Melgrati Ter: «la conferma che la Città del Muretto sta muovendo verso la riqualificazione della propria offerta turistica nel segno dell’esperienzialità e della valorizzazione del territorio»

Alassio. Un week end che ha saputo toccare corde emozionali: il World Wellness Weekend che l’Amministrazione Comunale di Alassio, in collaborazione con Gesco, Marina di Alassio, Cnam Alassio, Alassio Wave Walking e Essere Yoga e Benessere, ha organizzato  per il fine settimana appena concluso, è stato la conferma che la Città del Muretto sta muovendo verso la riqualificazione della propria offerta turistica nel segno dell’esperienzialità e della valorizzazione del territorio.

Lo yoga sul Pontile Bestoso si conferma tra le iniziative più apprezzate, sempre più appuntamento partecipato e richiesto da turisti e residenti. L’Associazione Essere Yoga e Benessere, per l’occasione ha bissato l’evento anche al calar del sole, servendo, al termine della sessione, un rinfrescante estratto di frutta e verdura di stagione: un aperitivo “Green” tonificante e sano.

Non poteva mancare neanche la Marcia Acquatica che anche in questa occasione ha registrato nuovi “clienti” attirati, all’inizio dalla curiosità, e poi definitivamente conquistati dalla nuova disciplina sportiva che abbina movimento aerobico, massaggio dell’acqua in un contesto – quello del mare della nostra Baia – davvero unico.

Anche le passeggiate storico-naturalistiche hanno fatto scoprire scorci e storie sconosciute anche agli stessi alassini.

«La rete dei sentieri e delle attività che si possono svolgere tra terra e mare – sono state messe a sistema sia durante l’intera estate, sia in questo particolarissimo fine settimana che ha registrato numeri agostani – spiega il Sindaco di Alassio, Marco Melgrati è la risposta al piano marketing di cui ci siamo dotati e che ci sta consentendo, complice il tradizionale clima mite delle mezze stagioni alassine, di allungare l’attività ben oltre i confini della balneazione».

Domenica mattina, in porto, a salutare l’alba con un un suggestivo concerto d’arpa e flauto c’erano oltre un centinaio di persone.

«Un momento davvero unico – il commento di Rinaldo Agostini, presidente della Marina di Alassio – che ha regalato grande emozione ai presenti. Sapevamo che il tipo di evento sapeva richiamare un pubblico molto attento e selezionato, ma non pensavamo a un successo così grande. La risposta e l’entusiasmo che ha raccolto, la piacevolezza dell’evento in sé ci spinge a verificare, per il prossimo anno di organizzare una rassegna dedicata e, perché no, un Festival Internazionale».

Il concerto, ha visto inoltre il supporto di Antas Spa, società di sviluppo e innovazione energetica, che non solo ha supportato l’organizzazione dell’evento, che si è concluso con una caratteristica colazione ligure presso il rinnovato locale “Cazza la randa” nl porto turistico, ma ha preso parte attiva al Clean Up Day che si è svolto, su iniziativa dell’Alassio Wave Walking, sul litorale alassino.

«Siamo tutti responsabili della salute del Pianeta – ha commentato Lucia Marchelli, Business Development Manager di Antas spa – ma chi come Antas ha fatto dell’efficienza energetica il core business  e la filosofia della propria azienda è chiamato in prima linea a farsene garante, Non potevamo noi di Antas Liguria non accogliere l’invito della Città di Alassio in occasione del World Clean Up Day».

Quasi trenta chili di rifiuti raccolti e circa 40 volontari: «Visto il cadere della data decisa a livello mondiale in un momento ancora per Alassio di piena apertura del turismo balneare – spiegano dalla loro pagina social Maddalena Canepa e Lorena Rasolo, anime del movimento alassino – sapevamo che avremmo trovato le spiagge pulite, per questo motivo abbiamo improntato l’iniziativa ad un messaggio simbolico. Ciò nonostante il moto ondoso della mattina ci ha riversato sulla riva, oltre ai tanti mozziCONI di sigaretta, piccoli pezzi di plastica, che rappresentano il pericolo più grande per la fauna marina. E’ stato bello vedere i numerosi bambini che hanno partecipato, riconoscere gli elementi artificiali e suddividerli nei diversi sacchetti».

«Un bellissimo fine settimana – la conclusione di Angelo Galtieri, Vicesindaco e Assessore al Turismo del Comune di Alassio – alberghi e ristoranti a ritmi di alta stagione e un altro grande lavoro di squadra soprattutto con le Società Partecipate del Comune – Gesco e Marina di Alassio -, la sinergia del nostro Iat, preso letteralmente d’assalto per le informazioni sulle numerose iniziative,  e numerosi spunti di riflessione per disegnare la prossima stagione».

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici