Condividi l'articolo

Alessandro Piana: «Voglio ringraziare le aziende di produzione, senza le quali non ci sarebbe Aromatica».

Diano Marina. Spumeggiante inaugurazione di Aromatica, questa mattina a Diano Marina. Sul palco di Piazza Martiri della Libertà, sotto la guida professionale di Tinto, le autorità sono accorse a salutare l’inizio della sempre più importante manifestazione del Golfo Dianese, vetrina delle eccellenze alimentari, agricole ed eno gastronomiche del ponente ligure.

Dopo la parentesi introduttiva di Tinto che ha esaltato la bellezza e la pulizia di Diano Marina, il Sindaco Cristiano Za Garibaldi ha ringraziato tutti coloro che hanno lavorato per il successo dell’evento ed ha augurato buon vento ad Aromatica: «Gli ingredienti perché tutto vada bene ci sono – ha detto –, Aromatica abbraccia e unisce il blu del mare e il verde dell’entroterra e ne fa una importante vetrina. Grazie a chi si è voluto unire a noi già da questa mattina. Le vie del centro erano piene di visitatori sin dalle ore 10 di oggi».

«Diano Marina e tutto il Golfo Dianese si confermano perla del turismo non solo ligure – ha dichiarato l’Assessore regionale all’urbanistica e alla pianificazione territoriale, Marco Scajola . Diano Marina è organizzata urbanisticamente in maniera sana. Abbiamo fatto negli ultimi anni diversi interventi insieme alla Amministrazione comunale che ha grande merito nell’aver pedonalizzato il centro cittadino rendendolo un vero e proprio salotto».

«Il commercio riparte anche grazie agli eventi e alle attrazioni – ha sottolineato Marco Casarino, Segretario generale della Camera di Commercio Riviere di Liguriae Diano Marina con Aromatica si conferma località importantissima per il turismo ligure. I produttori agricoli rappresentano un settore fondamentale per l’economia ligure, la qualità della produzione è frutto della continua innovazione».

«L’interesse mediatico che Aromatica suscita, non solo a livello regionale – ha ribadito Alessandro Piana, vice Presidente e Assessore all’agricoltura e al marketing territoriale della Regione Liguriaconferma l’importanza della scelta di sostenere l’organizzazione di questa manifestazione. Voglio ringraziare le aziende di produzione, senza le quali non ci sarebbe Aromatica. L’abbraccio sul mare di cui beneficia l’agricoltura ligure ci regala una biodiversità unica, 450 imprese producono 147 milioni di vasi di aromatiche che rappresentano il 20% della produzione italiana. Ad Aromatica conta l’olfatto ma anche il gusto, grazie ai tantissimi chef che vedremo qui sul palco».

Protagonisti del taglio del nastro la madrina Tracy Eboigbodin e il piccolo Dante.

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici