Condividi l'articolo

Villanova d’Albenga. I Carabinieri della Stazione di Villanova d’Albenga, a conclusione di una attività di indagine avviata in relazione ad un’aggressione, ad opera di due individui, armati di mazza da baseball, ai danni di un cittadino del Marocco, colpito violentemente sul volto, hanno chiuso il cerchio nei confronti dei due responsabili del grave fatto delittuoso, consumato il giorno 25 aprile u.s., nei pressi del locale cimitero.

La ricostruzione della dinamica ha permesso di acclarare che i due aggressori, a bordo di un ciclomotore, hanno avvicinato il giovane marocchino e ricorrendo ad un modus operandi malavitoso, con inusitata violenza e, senza una valida ragione, lo hanno colpito sia con la mazza da baseball che con i caschi, sottraendogli anche la somma di euro 300. Dopo averlo lasciato gravemente ferito, si sono dileguati.

L’immediato intervento dei Carabinieri di Villanova d’Albenga, che nella circostanza hanno raccolto le prime testimonianze, i primi elementi utili alle indagini, ha consentito l’identificazione dei due aggressori, fino all’altro giorno irreperibili. Il quadro indiziario delineato dai Carabinieri ha consentito all’A.G., che ha condiviso il canovaccio accusatorio a carico dei responsabili, di emettere la misura cautelare in carcere, che è stata eseguita due giorni fa.

La persona ferita e derubata è stata soccorsa e trasferita in ospedale per le cure del caso, mentre i due giovani aggressori, anche loro marocchini, di anni 30, irregolari, si trovano in carcere.

Oscuro ancora il movente, sul quale i Carabinieri stanno cercando di fare luce e delinearne i contorni.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici