Albenga, controlli sul territorio: 7 denunce, 2 locali sanzionati, mezzo chilo di eroina sequestrato dai Carabinieri

Profumeria Simonini

Albenga (SV). Venerdì sera, nell’ambito dell’ Operazione “Periferie Sicure 2019”, disposta dal Ministero dell’Interno, un articolato dispositivo di Carabinieri della locale Compagnia, coadiuvati dalle unità cinofile del Nucleo di Villanova d’Albenga (SV) nonché dalle unità di rinforzo specializzate nella gestione della prevenzione del crimine “S.I.O.” (Squadra Intervento Operativo) del 6° Battaglione Carabinieri “Toscana”, dal N.A.S. (Nucleo Antisofisticazioni) dei Carabinieri di Genova e dal N.I.L. (Nucleo Ispettorato del Lavoro) dei Carabinieri di Savona, hanno controllato aree sensibili nella Città di Albenga, presidiandone i principali assi viari ed eseguendo ispezioni a 360° gradi di alcuni esercizi e locali pubblici.

I controlli a tappeto hanno, ancora una volta, consentito di controllare e perquisire le persone ritenute sospette. Oltre 141 soggetti identificati. 5 locali sottoposti a verifica sanitaria o in materia di lavoro.

7 sono le persone denunciate per reati vari. Circa mezzo chilo di eroina è stato lo stupefacente sequestrato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia ingauna. Il N.A.S. ha invece ispezionato un’attività di ristorazione etnica in viale Pontelungo, sanzionando pesantemente l’esercente per violazioni di carattere igienico sanitario. 16 kg di pesce sono stati sequestrati e verranno sottoposti a esame istologico.

Altro esercente di ristorazione etnica di origini mediorientali è stato denunciato alla Procura di Savona per aver impiegato manodopera straniera irregolare sul territorio nazionale.

I controlli del territorio hanno inoltre consentito di denunciare in stato di libertà:

  • un cittadino marocchino di 29 anni e la sua compagnia, una finalese di 42, entrambi pregiudicati, sono stati rintracciati al bivacco all’interno di un’abitazione di proprietà una albenganese 57enne che ha sporto regolare denuncia;
  • un albenganese 33enne, tossicodipendente e pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, per aver violato le connesse prescrizioni;
  • un marocchino di 44 anni, pluripregiudicato e sottoposto alla misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali (prevista dall’ordinamento penitenziario), per aver violato la prescrizione della permanenza domiciliare notturna;
  • un marocchino 22enne, che a seguito di una perquisizione sul posto, è stato trovato nella disponibilità di un quantitativo di cocaina e denaro, ritenuti essere, da accertamenti successivi, connesse ad attività di spaccio di stupefacenti al dettaglio;

I controlli proseguiranno e verranno intensificati in orario notturno.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi