Villanova d'Albenga: il presidente Toti al Riviera Airport per avvio nuovo servizio di elisoccorso 118 ligure

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Villanova d'Albenga. Alle 13.30 il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha visitato il Riviera Airport insieme alla vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale in occasione della giornata inaugurale del nuovo servizio di elisoccorso del 118 ligure, operato dalla società AirGreen.

All'inaugurazione sono intervenuti anche il presidente di Riviera Airport Spa Clemens Toussaint, il presidente della società AirGreen Ivo Airaudi, il direttore regionale dei Vigili del Fuoco della Liguria Claudio Manzella, il presidente del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas) Maurizio Dellantonio, il responsabile regionale del 118 ligure Francesco Bermano e naturalmente Pietro Balestra, sindaco di Villanova D’Albenga.

Il nuovo mezzo, un H145 (Airbus Elicopter), sarà dedicato esclusivamente ai soccorsi sanitari. Per ciascun intervento, a bordo saliranno 5 persone di equipaggio: un medico, un infermiere, un esperto del Corpo del Soccorso alpino e speleologico oltre a pilota e copilota. Tutte le figure coinvolte sono state adeguatamente formate grazie all’addestramento che, sotto la regia del 118 ligure, si è svolto nelle scorse settimane e ha coinvolto 22 tra medici e infermieri dei 118 della Liguria, 5 esperti del soccorso alpino, di cui 3 istruttori della Scuola tecnici nazionale Cnsas) con lezioni teoriche e prove pratiche. Questa mattina il primo volo di soccorso, per un trasporto sanitario di una paziente dall’ospedale di Bordighera all’Ospedale Policlinico San Martino.

Al fianco di Airgreen, con base all’aeroporto di Villanova d’Albenga, continuerà ad operare per l’elisoccorso anche l’elicottero Drago dei Vigili del Fuoco, di base all’aeroporto Colombo di Genova: tutti i giorni nel mese di luglio e nei fine settimana per il resto dell’anno, con il mantenimento del servizio anche per i soccorsi in mare e per i soccorsi neonatali.

«Raddoppiamo la capacità aerea già nelle prossime ore - spiega Giovanni Toti -, per arrivare entro qualche mese al volo notturno, cosa che in Liguria non è mai avvenuta. Un passo avanti per la nostra sicurezza. Salvare una vita è una questione di minuti, e questo mezzo ci aiuterà senz’altro a farlo. Da oggi – prosegue il presidente della Regione - i liguri e i turisti potranno contare su due elicotteri in servizio in caso di emergenza, quello dei Vigili del Fuoco con base a Genova e questo di AirGreen con base a Villanova. In un momento in cui viviamo giorni di ordinaria follia sulla rete autostradale, con pesantissimi disagi anche per i trasporti sanitari, poter contare su due elicotteri per i soccorsi con una seconda base operativa nel ponente è indispensabile e strategico. Credo sia un risultato straordinario, oltre che la migliore conclusione possibile di un percorso complesso, che ha visto questa Giunta lavorare per mantenere, unica regione in Italia, anche la collaborazione con i Vigili del Fuoco: nel resto del Paese il servizio, sia i trasporti ordinari che in emergenza, sono affidati completamente ai privati».

«Oggi abbiamo un servizio come nelle altre 19 regioni italiane - commenta Sonia Viale -, perchè il percorso da noi portato avanti arriva per ultimo quando ci sono regioni come l’Emilia Romagna che da ormai 20 anni lo hanno affidato ai privati. Per il ponente ligure avere qui una base significa tanti minuti risparmiati, la capacità di arrivare in tempo ed evitare che troppe volte si faccia ricorso all’elicottero del Piemonte per salvare vite sul nostro territorio». «Grazie all’accordo raggiunto con i privati di AirGreen - aggiunge la Viale -, questo elicottero opererà per i prossimi due anni sulle 12 ore giornaliere per poi garantire, nei successivi sette anni, anche il volo notturno che non è mai stato effettuato in Liguria. È un grande passo avanti nell’assistenza ai liguri. Inoltre per tutto il mese di luglio, quello statisticamente con il maggior numero di interventi, i Vigili del Fuoco saranno operativi tutti i giorni, sempre dall’alba al tramonto, per poi proseguire il servizio nei fine settimana, continuando ad effettuare anche gli interventi di elisoccorso neonatale e, in caso di necessità, anche i soccorsi in mare. Quello di oggi è un traguardo importante, che abbiamo raggiunto nell’interesse dei nostri cittadini. Voglio ringraziare il 118, in particolare per l’impegno anche nella fase di addestramento delle scorse settimane. La presenza a bordo, al fianco di un medico e di un infermiere, anche di un esperto del Soccorso Alpino consentirà gli interventi anche più complessi».

«Il Panero è sicuramente un valore aggiunto – commenta il primo cittadino Pietro Balestra e negli anni ha svolto un grande ruolo anche sociale, con voli legati alla protezione civile o al trasporto di organi. Ma io vorrei ricordare quello di oggi come un punto di partenza per ulteriori sviluppi, perché è un peccato che questa struttura oggi sia sottoutilizzata.».

«Per noi medici non cambia nulla - spiega il medico Lorenzo Borgo - abbiamo sempre collaborato con i Vigili del Fuoco e ora continueremo a collaborare anche con AirGreen. È sempre entusiasmante iniziare una nuova avventura. Gli elicotteri sono fondamentali: arrivare velocemente sul posto può fare la differenza».

A seguito della disdetta della convenzione da parte dei Vigili del Fuoco all’inizio di agosto del 2018 (poi rinnovata a più riprese fino al 30 giugno 2020) Regione ha avviato a fine 2018 le procedure di gara europea per l’affidamento del servizio ai privati. Il nuovo servizio è operato dalla società torinese Air Green. Tra i punti cardine dell’accordo, una forte collaborazione anche con il Corpo nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico della Liguria. La società opererà sette giorni su sette con base operativa all’aeroporto di Albenga: h12 per i primi due anni, h24 per i successivi 7 anni, garantendo quindi anche il volo notturno.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci