Movimento No Border nel piazzale della stazione di Ventimiglia

Ventimiglia, "No borders" sgomberati davanti alla stazione

Manifestazione, tensione con la polizia: "Siamo stati caricati"

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Si è conclusa la manifestazione dei no border a Ventimiglia con lo sgombero dei manifestanti che occupavano le scale davanti all'ingresso della stazione, avvenuto non senza tensioni e qualche collutazione.

Circa 300 tra aderenti ai centri sociali e no border, provenienti da varie parti d'Italia, hanno infatti manifestato a Ventimiglia davanti all'ingresso del centro di accoglienza per migranti realizzato in uno spazio della stazione ferroviaria. Il centro è stato presidiato da alcune decine di agenti e carabinieri in tenuta antisommossa. La manifestazione non è stata autorizzata. I manifestanti protestano per lo sgombero dell'accampamento no border avvenuto nei giorni scorsi nella pineta dei Balzi Rossi, al confine italo-francese di Ponte san Lodovico, e per la chiusura della frontiera da parte della Francia che impedisce ai migranti di raggiungere il paese transalpino.

Il raduno dei no border era cominciato intorno alle 14 con un pic nic davanti alla stazione ferroviaria di Ventimiglia.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci