Unioncamere Liguria: entro febbraio più occupati, l'andamento è confortante

Ferrari Innovations

Le previsioni dei fabbisogni occupazionali delle aziende liguri per il primo trimestre tra dicembre 2019 e febbraio 2020 prevedono 28.750 assunzioni. In termini percentuali l'obiettivo che verrà raggiunto si attesta sull'11,9% in più rispetto ad un anno fa. È quanto emerge dal consueto rapporto economico elaborato da Unioncamere Liguria. Un dato positivo e soprattutto in controtendenza rispetto al quadro nazionale.

Dopo i dati congiunturali di Bankitalia che rilevavano segnali incoraggianti basati su una sostanziale tenuta dell'economia ligure la Liguria cresce. Le previsioni di Unioncamere confermano l'aumento delle richieste occupazionali da parte delle imprese liguri. È una luce che fa ben sperare su una possibile ripresa dell'economia.

I settori strategici della Liguria, quelli su i quali la Regione ha investito in formazione e coordinamento, trainano la domanda: aumenta la richiesta nel turismo e ristorazione (+5,4%) e nella logistica (+19%). Vale la pena sottolineare come questi siano dati anno su anno, che dunque non risentono delle fluttuazioni stagionali tipiche di alcuni settori, come appunto il comparto turistico. Il dato significativo è la reazione di Genova, che con il 22% di maggiore occupazione prevista traina il resto della Liguria, lasciandosi alle spalle il contraccolpo del Ponte Morandi.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci