Una nuova vita per il Peter Pan di Albenga

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. Nuova vita per il progetto di inclusione social «Non uno meno» all’interno del parco «Peter Pan», in via Dalmazia ad Albenga. Ad annunciare il ritorno a pieno regime delle attività della struttura gestita dall’Anfass è stato il sindaco Giorgio Cangiano a poco più di un mese dalla fine del suo mandato. A raccontarlo è La Stampa oggi in edicola.

«Il Peter Pan è pronto a riaprire e tornerà ad essere il cuore pulsante di un’attività alla quale l’Amministrazione è molto legata – sottolinea il primo cittadino – Non solo tornerà ad essere operativo, ma ripartirà con caratteristiche ancora più interessanti per i ragazzi che qui hanno iniziato un progetto di inclusione lavorativa importante». Il Comune, dopo l’annuncio che le attività sarebbero cessate dovute ad una pesante situazione economica che non dava margini di spazio, ha dato il proprio contribuito per fare in modo che il «Non uno meno» potesse ritornare in vita. «Nascerà un laboratorio, dove, oltre ai ragazzi dell’Anffas, troveranno spazio anche quelli dell’Elfo. Realtà cittadine diverse potranno intervenire per aiutare a dare una mano e tenere il parco più bello e più pulito». Tra l’altro è previsto un intervento di riqualificazione complessivo con i ragazzi impegnati nella sistemazione delle panchine che saranno pitturate. Il gruppo di giovani si occuperà anche di avviare una serie di interventi di manutenzione arricchendo di fatto il progetto. Tra l’altro è prevista anche la sostituzione dei giochi danneggiati con l’invito da parte dell’Amministrazione ad una cura migliore dei beni della comunità ingauna. E’ intenzione dunque quella di potenziare un’area di grande interesse per il progetto di inclusione sociale con la previsione di promuovere anche eventi di livello. Lo scorso anno, insieme al Decathlon, ad esempio, era stata organizzata una giornata sportiva di grande impatto. «Non nascondiamo che tra le prerogative più importanti dello sport c’è la socializzazione, lo sport ha il potere di eliminare barriere di qualsiasi tipo e quindi di favorire l’avvicinamento tra i giovani in un contesto di qualità della vita sana e di divertimento e Albenga – dice a questo proposito il vice sindaco Riccardo Tomatis – vuole giocare un ruoto da protagonista»

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci