Toti: "Tutti gli indicatori sul contagio di coronavirus in Liguria sono positivi, a differenza di altri studi"

Ferrari Innovations

"Tutti gli indicatori sul contagio di coronavirus in Liguria sono positivi, a differenza di altri studi, sono frutto di un monitoraggio molto complesso. I catastrofisti non saranno felici ma questi sono gli unici dati ufficiali".

Lo afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti pubblicando sulla sua pagina Facebook i dati del monitoraggio sulla Liguria del Ministero della Salute vidimati dall'Istituto Superiore di Sanità. Secondo il report in Liguria il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva disponibili è al 7%, inferiore al livello di allerta del 30%, mentre il tasso di occupazione dei posti letto totali per il Covid-19 è al 12%, inferiore al livello di allerta del 40%. Il numero di casi positivi riportati alla Protezione civile negli ultimi 14 giorni è sceso del -13,5%, l'indice di contagio R(t) in Liguria oscilla tra 0,41 e 0,58, al di sotto della soglia di allerta R(t) 1, il numero di nuovi casi di infezione non associati a catene di trasmissione note è 86 (meno 63 rispetto al report precedente).

La percentuale di tamponi positivi risulta "in diminuzione in tutti i setting". Il tempo tra la data di inizio sintomi e la diagnosi è sceso a due giorni al di sotto della soglia di allerta di 5 giorni. "I fatti sono questi e hanno il bollino dell'Istituto Superiore della Sanità. - commenta Toti - Ci dicono che le terapie intensive si sono svuotate, che il numero dei pazienti ospedalizzati continua a calare giorno dopo giorno e in alcuni ospedali è già arrivato a zero, che l'indice di contagio è ben sotto la soglia di allarme, i contagi sono calati a picco e anche i decessi sono diminuiti e lavoreremo duro fino a che non si azzereranno".

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci