Toti e Viale: "Offerta sanitaria ancora più elevata per gli ospedali del Ponente"

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. Il presidente della Regione Giovanni Toti e dall'assessore regionale alla Sanità Sonia Viale per illustrare l'esito del bando di gara per privatizzare la gestione dei tre ospedali del Ponente ligure. L'operazione fa salire a 300 su 5 mila i posti letto della sanità ligure affidati a privati ma l'obbiettivo di Regione Liguria, spiega il governatore è "aumentarli a 700 entro fine mandato arrivando a una privatizzazione di almeno il 20% della sanità ligure entro la prossima legislatura". "Oggi è una giornata epocale per la sanità ligure – afferma Toti –. Dopo tre anni di lavoro serio e trasparente abbiamo affidato a due dei principali gruppi italiani della sanità, quindi con le garanzie di grandissima qualità, gli ospedali di Cairo, Albenga e Bordighera". "Abbiamo messo in sicurezza tre ospedali importanti – commenta Viale - che, per come li avevo ereditati, erano destinati alla chiusura. È un'ottima notizia per la sanità ligure di recupero alla piena operatività di tre importanti ospedali anche in termini di qualità e utilizzo delle risorse umane. È una risposta efficace anche ai bisogni legati all'emergenza, con la riapertura di tre pronto soccorso che erano stati in precedenza chiusi".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci