Le prime testimoniaze del mondo politico per la morte della "Zarina" Rosy Guarnieri

Il funerale martedì 13 marzo alle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale della Santissima Annunziata a Bastia d'Albenga..

La TUA pubblicità qui. Contattaci

La citta delle torri ha perso la sua "Zarina" Rosy Guarnieri, scomparsa, dopo una lunga malattia, all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.
Un vuoto incolmabile quello lasciato dall'ex sindaco di Albenga, prima donna a rappresentare la cittadina ingauna con forza e carattere.
Tante le battaglie politiche condotte con determinazione dalla Guarnieri, durante i suoi anni di governo, ma anche ora per la difesa del nosocomio Santa Maria Misericordia. Un impegno che la portava a confrontarsi con gli amministratori in carica, come ricorda il primo cittadino Giorgio Cangiano.
A lei si deve la nascita e lo sviluppo del Palio Storico di Albenga: un evento del quale la Guarnieri è stata capofila assoluta. Un riferimento politico che viene a mancare e che lascia nel cordoglio figlie Micaela e Tatiana e il marito Franco Vairo.
Lunedi alle ore 19,00 nell'Oratorio Santa Croce di Bastia sarà recitato il Rosario. I funerali si celebreranno, martedì 13 marzo alle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale della Santissima Annunziata a Bastia d'Albenga.
A ricordo della cara estinta, i familiari invitano a devolvere offerte alla Onlus BastaPoco
.

Tanti i messaggi di cordoglio per la "LA ZARINA".

MATTEO SALVINI: “Buon viaggio Rosy, hai fatto in tempo a gioire per la vittoria della tua Lega, anche nella tua amata Albenga, e ci hai salutato. Una preghiera e un sorriso, aiutaci da lassù”.


Giorgio Cangiano sindaco di Albenga: “ È una notizia che mi addolora. La scomparsa di Rosy Guarnieri è una grave perdita per tutta la città di Albenga e non solo”.
Non ho avuto il piacere di fraquentarla prima di questi quattro anni di mia esperienza amministrativa, se non pwe una conoscenza di "nome". Durante il mio mandato ho avuto modo di confrontarmi e conoscere piuttosto bene Rosy Guarnieri,anche se le nostre idee non sempre coincidevano, tra noi c’era un rapporto positivo e chiaro. Soprattutto, condividevamo la voglia di lavorare per il bene e a favore della città, come l'impegno per l'ospedale Santa Maria Misericordia di Albenga a cui teneva molto e ci vedeva uniti nella lotta per la salvaguardia di questa importante struttura.


Angelo Vaccarezza: "La Zarina, questo il soprannome che Ti era stato dato. Perché sei sempre stata una donna decisa, risoluta al limite della testardaggine, con una forza e una determinazione che raramente ho incontrato.
Oggi devo mio malgrado e non senza dolore, salutarti.
Hai combattuto fino all'ultimo e hai cercato, come è sempre stato nella Tua indole, di avere la meglio anche in questa battaglia.
Purtroppo la vita, oltre ad essere un dono meraviglioso, sa anche essere dannatamente crudele.
"Le battaglie non si perdono mai, si vincono sempre".
Lo so, lo ha detto un personaggio molto distante da noi.
Ma questa frase, si attaglia a come sei sempre stata Tu: una donna che non ha mai fatto calcoli né di guadagno, né di opportunismo, ma guidata sempre e soltanto da un profondo senso di giustizia: IL TUO.
Da oggi, combatteremo tutti un po di più, PER TE.
Ciao, ROSY!"


Franco Vazio: "La morte di Rosy Guarnieri segna per Albenga la perdita di una donna impegnata in politica molto determinata e mai doma. Un carattere forte, un linguaggio a volte aspro, mai incline ai compromessi.
Da lei mi ha diviso una profonda distanza di vedute politiche.
Una distanza però che, anche nei momenti e negli scontri politici più aspri, mai ha fatto venire meno un profondo e reciproco rispetto, anche dei ruoli istituzionali che nel tempo abbiamo ricoperto.
Appena ho saputo della Sua elezione Le ho subito scritto per congratularmi del risultato. Purtroppo non è riuscita ad assaporare ciò a cui certamente teneva moltissimo. L’elezione alla Camera dei Deputati resta per Lei, per la Sua famiglia e per i Suoi simpatizzanti la giusta soddisfazione ed il riconoscimento per una vita fatta di battaglie sempre combattute in prima linea e con generosità."


Edoardo Rixi assesore regionale: “Oggi è un giorno tristissimo per tutti noi. Rosy ci mancherà: la famiglia della Lega perde una grande donna, il cui coraggio e determinazione, nella vita e in politica, rimarranno per noi di esempio per sempre”. Lo dichiara Edoardo Rixi, segretario regionale della Lega in Liguria, esprimendo vicinanza e le più sentite condoglianze a nome della Lega Liguria alla famiglia di Rosy Guarnieri, ex sindaco di Albenga e neo eletta in Parlamento, scomparsa questa mattina all’ospedale Santa Corna di Pietra Ligure."

Roberto Sasso del Verme segretario provinciale Lega Nord: "Purtroppo ci lascia un pezzo di storia e di cuore della Lega Nord Liguria. Una compagna di tante battaglie e tanti scontri ma che esprimeva sempre la voglia di portare avanti il movimento e le sue idee mai i personalismi. Spero che l elezione a parlamentare le possa aver dato un'ultima soddisfazione meritatissima per quello che ha fatto per il movimento. Un forte abbraccio. Ciao Rosi Zarina verde! Da oggi, combatteremo tutti un po' di più, PER TE.
Ciao, ROSY!

Pier Paolo Pizzimbone: Il Coordinamento Provinciale di Fratelli d’Italia di Savona si unisce al cordoglio per la tragica scomparsa di Rosy Guarnieri.

Donna straordinaria e appassionata, indubbia protagonista della scena politica regionale, con le sue battaglie e la sua sensibilità ha dato un valore aggiunto al senso della parola “politica”; con la sua scomparsa si perde un pezzo importante della nostra storia amministrativa. Ci uniamo in un caloroso abbraccio alla famiglia.

Giovanni Toti presidente Regione Liguria: Profondo cordoglio da parte del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e di tutta la Giunta per la scomparsa di Rosy Guarnieri, ex sindaco di Albenga, eletta alla Camera dei Deputati il 4 marzo scorso.

“La scomparsa di Rosy Guarnieri – afferma il governatore Toti - colpisce tutta la politica ligure, che perde una donna forte, esempio di coraggio e determinazione. Di fronte a questo grave lutto, esprimo sincere condoglianze e vicinanza alla famiglia, a nome mio e dell’intera Giunta regionale ligure”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci