Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Liguria: sui treni si passa alla “fase 2”, più convogli per i pendolari

Tempo di lettura: 1 minuto

Savona. Durante l’emergenza Covid hanno viaggiato il 50% dei treni regionali con il 5% dei viaggiatori a bordo, ma a partire da oggi saranno garantiti 21 treni in più distribuiti sulle principali linee di maggiore flusso: in fascia pendolare mattutina e pomeridiana. In particolare è previsto l’incremento di 4 treni (due coppie) sulla Milano-Genova, due treni tra La Spezia e Genova e sarà rinforzato il servizio metropolitano tra Voltri e Nervi. Le novità sono state anticipate nel corso della videoconferenza con comitati dei pendolari, Trenitalia, Rfi e assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino e sono disponibili sul sito Infomobilità di Trenitalia.

«I 21 treni in più sono stati apprezzati dai pendolari perché rispondono alle loro esigenze. Per tutta la prima settimana di fase 2 monitoreremo l’andamento del traffico e saremo attenti a risolvere, dove possibile, ogni eventuale criticità». Misure di sicurezza incrementate da lunedì prossimo. I viaggiatori saranno informati sulle norme comportamentali da rispettare a bordo dei treni; le carrozze continueranno ad essere sanificate con l’utilizzo dei prodotti indicati dal Ministero della Salute che consentono l’igienizzazione di tutte le superfici; inoltre saranno potenziate le attività di igiene e pulizia durante il viaggio. Installati dispenser di soluzione disinfettante su tutti i convogli. Per il distanziamento sociale, sono in corso di realizzazione specifici marker che segnaleranno i sedili su cui sarà vietato sedersi e saranno identificate le porte di salita e quelle di discesa. Sulla questione rimborsi abbonamenti Trenitalia ha comunicato che è in corso una trattativa nazionale con il ministero dei Trasporti.

image_pdfConserva l\'articoloimage_printStampa l\'articolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: