Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Spenti i tutor sulle autostrade in seguito alla pronuncia della Corte d’Appello di Roma

Tempo di lettura: 1 minuto

Nel frattempo le pattuglie che operano lungo la rete autostradale italiana sono tornate a usare massicciamente gli strumenti tradizionali.

Il Tutor è spento, viva il Tutor. Lo strumento per il controllo del traffico che più ha contribuito alla sicurezza stradale, è stato disattivato in seguito alla pronuncia della Corte d’Appello di Roma, che ha rigettato l’istanza di sospensione della disattivazione presentata da Autostrade per l’Italia. Secondo i magistrati, la società concessionaria non ha alcun obbligo di installare sistemi di rilevazione della velocità e, quindi, non è legittimata a ottenere la sospensione dell’esecuzione della sentenza del 10 aprile scorso con la quale è stata condannata per violazione del brevetto.

In arrivo il nuovo Sicve. “Polizia Stradale ed Autostrade per l’Italia”, si sottolinea in una nota congiunta, “stanno lavorando per l’attivazione in via sperimentale del nuovo sistema SICVe PM, approvato con provvedimento del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti numero 3338 del 31 maggio 2017”. Saranno oltre 330 i portali coinvolti nell’intervento di “upgrade” lungo oltre 3100 km di autostrada.

Autovelox e Telelaser. Nel frattempo le pattuglie che operano lungo la rete autostradale italiana sono tornate a usare massicciamente gli strumenti tradizionali per il rilevamento della velocità istantanea, dai classici autovelox ai telelaser.

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: