Scuole chiuse per coronavirus in Liguria

Ferrari Innovations

Si tornerà a scuola lunedì 9 marzo in Liguria. L’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado della Liguria e dei corsi di istruzione e formazione professionale è sospesa. La decisione è stata assunta dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo la riunione che si è tenuta nella sede di Regione Liguria tra l’assessore alla Scuola e alla Formazione Ilaria Cavo, la Direzione dell’Ufficio scolastico regionale della Liguria e i rappresentanti di ANCI e della formazione professionale, tenendo conto anche del flusso dei circa 300 studenti savonesi diretti fuori provincia.

“In questo momento – ha spiegato l’assessore regionale alle Scuole Ilaria Cavo - la maggioranza degli istituti non è fornita di igienizzanti. Pertanto sono state girate al MIUR tutte le richieste e il Ministero ci ha assicurato una presa in carico di tutte le esigenze, con il dovuto supporto finanziario”. L’assessore ha ricordato che già alcune scuole in Val Trebbia e ad Imperia si sono attrezzate per le lezioni a distanza e che Regione Liguria ha inviato a 1400 docenti un vademecum per sollecitare un’attivazione della scuola digitale grazie anche al supporto regionale di 800mila euro.

“L’ordinanza regionale sulla proroga della chiusura delle scuole – ha ricordato l’assessore Cavo – prevede anche una possibilità di deroga per gli ITS, gli Istituti Tecnici Superiori che avessero particolari necessità di svolgere esami indispensabili, come già era stato deciso anche per l’Università”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci