Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Scatta la quarantena per i bambini di Ceriale e Borghetto

Tempo di lettura: 1 minuto

Borghetto Santo Spirito. Scatta la quarantena a partire da oggi in tre classi delle scuole di Ceriale e Borghetto Santo Spirito dopo che sono stati riscontrati casi positivi legati al coronavirus. Dalla sede della direzione dell’istituto comprensivo della Varatella di via Trilussa a Borghetto è partita una circolare indirizzata alle famiglie, al personale scolastico delle due scuole, ma anche ai due Comuni della Riviera. Una nota che fa seguito alla comunicazione arrivata dal Dipartimento di prevenzione dell’Asl 2. Sono interessati alla quarantena i 21 alunni della classe 1A della scuola secondaria di primo grado del plesso di Ceriale che erano presenti a scuola il 26 ottobre scorso. Non saranno obbligati all’isolamento i bambini che lunedì scorso erano assenti o sono usciti prima delle 10. Per loro le lezioni saranno regolari. Provvedimento quasi analogo per i sei bambini della 3A con la quarantena che inizierà domani ma solo per gli alunni del tempo prolungato presenti alle attività di laboratorio martedì scorso e per i sei scolari della classe 2B anche in questo caso quelli del tempo prolungato presenti alle attività di laboratorio del 27 ottobre. Gli altri bambini assenti ai laboratori, invece, potranno partecipare in presenza all’attività didattica così come i loro compagni che non frequentano i laboratori del martedì pomeriggio. «La durata della quarantena potrebbe essere soggetta ad eventuali cambiamenti dovuti alle attività di tracciamento e sarà comunicata non appena possibile», fanno sapere dalla direzione scolastica. Situazione decisamente più tranquilla al nido comunale «Seconda stella a destra». «Lo staff del nido comunale e la Coop. Nuova Assistenza di Novara, nonostante il difficile periodo proponendo attività e laboratori a tema. Pur nell’emergenza sanitaria, seguendo tutte le prescrizioni ed adottando comportamenti corretti, – spiega il sindaco Giancarlo Canepa- per Halloween si è scelto di respirare aria di normalità, proponendo la conoscenza e la sperimentazione di materiali naturali, edibili e di recupero».

image_pdfConserva l\'articoloimage_printStampa l\'articolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: