Savonese ancora in crisi, scatta lo sciopero

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Savona. Due ore di sciopero, domani, dei lavoratori metalmeccanici con assemblee in tutti gli stabilimenti. L’astensione dal lavoro è stata proclamata a livello nazionale da Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm per protestare contro le continue crisi industriali e occupazionali, ma soprattutto per spingere le istituzioni a favorire la ripresa degli investimenti.

E nel pacchetto sono state aggiunte ovviamente anche la richiesta di riforma degli ammortizzatori sociali, la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. Il Savonese, suo malgrado, è da alcuni anni un laboratorio. Dopo aver attraversato il passaggio dall’economia basata sull’industria a quella incentrata sui servizi e sul turismo, in alcune zone ha però mantenuto una forte connotazione produttiva. E oggi si trova a fronteggiare crisi industriali come Bombardier Transportation Italy e Piaggio Aero, che da sole coinvolgono 1600 dipendenti, più l’indotto.

Nel Savonese la crisi più grave era iniziata con il drammatico caso di Tirreno Power, da cui è partito un processo di riconversione. Poi però si sono aggiunte Piaggio, che ora vede muoversi qualcosa con l’ordine dei droni, e Bombardier, che invece ha annunciato nuovi esuberi.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci