Savona: interruzione pubblico servizio e false generalità, denunciato un ventiduenne

Nei guai uno straniero che aveva fermato per venti minuti un pullman della Tpl.

Ferrari Innovations

Savona. È un gambese residente a Savona la persona denunciata dai Carabinieri di Vado Ligure per aver fatto fermare per circa 20 minuti una corriera TPL e aver fornito delle generalità false.

Questa mattina i Carabinieri della stazione di Vado Ligure si sono recati in via Aurelia all’altezza dei giardini in quanto alla fermata dell’autobus c’era una corriera “TPL” ormai ferma da circa 20 minuti con a bordo due controllori ed un cittadino straniero che aveva omesso di timbrare il biglietto.

Il cittadino gambese, 22enne, dopo essere salito in corriera alla fermata precedente, si era comodamente seduto senza provvedere a timbrare, alla contestazione dei controllori presenti sul mezzo, si è giustificato dicendo di essersene dimenticato. Per questo motivo veniva invitato ad esibire un documento per essere contravvenzionato ma, a suo dire, privo di qualsiasi documento d’identità, forniva generalità successivamente risultate essere false.

Solo all’arrivo dei Carabinieri il cittadino gambese tirava fuori dalla giacca il proprio permesso di soggiorno che attestava le generalità corrette. Per lui è quindi scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per interruzione di pubblico servizio e per aver dichiarato false generalità.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci