A Savona identificate 163 persone.Controlli straordinari disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri.

Deferiti all’Autorità giudiziaria due cittadini albanesi, trovati in possesso di oggetti contundenti

La TUA pubblicità qui. Contattaci

"Gli appelli dei cittadini non restano inascoltati-commenta il Tenente Colonnello Alessandro Ciuffolini che ha coordinato anche oggi le operazioni dei controlli del Comando Provinciale- più volte si è parlato delle criticità legate a realtà cittadine quali Piazza delle Nazioni o Piazza del Popolo e oggi con l’impiego massiccio di forze sono state sottoposte a controllo proprio queste zone e tutto il centro storico della città anche al fine di garantire sempre maggiore tutela dei cittadini in vista del Natale e del conseguente afflusso di persone intente ad effettuare gli ultimi acquisti per i doni".

Nella circostanza è stato impiegato anche l’elicottero del 15° Elinucleo dotato di telecamera all’infrarosso utile per i controlli dall’alto in condizioni di scarsa luminosità e un’unità cinofila “antidroga” entrambi provenienti da Villanova d’Albenga". Si è deciso di effettuare un primo intervento, cui sicuramente ne seguiranno altri, per aumentare, laddove necessario, il senso di “sicurezza” da parte dell’Arma dei Carabinieri nei confronti dei cittadini savonesi. Per farlo è stato necessario intervenire in forze “circondando” inizialmente Piazza delle Nazioni e procedendo poi al controllo di tutte quelle persone che si trovavano all’interno. Tutti sono stati sottoposti ai controlli dei documenti verificando che non vi fossero provvedimenti dell’A.G. da eseguire ma soprattutto per cominciare a fare una “mappatura” delle zone e delle persone che spesso stazionano nella zona.

I militari si sono poi spostati attuando una serie di posti di controllo nel centro cittadino, proprio nelle vie e piazze più centrali (Via Paleocapa, Piazza Mameli, Piazza Giulio II, Piazza Saffi, Piazza del Popolo) facendo verifiche a campione sui mezzi in circolazione e anche identificando i numerosi automobilisti che spesso si fermano in “doppia fila” creando notevole intralcio alla circolazione stradale particolarmente rallentata in questo periodo.

Da ultima è stata poi controllata Piazza del Popolo. Dopo aver cinturato la zona, sono state identificate tutte le persone trovate nell’area verde al centro della piazza e anche in questo caso, spesso la gente è stata piacevolmente sorpresa di vedere un simile spiegamento di forze effettuare un controllo della zona.

Nel complesso sono state identificate 163 persone delle quali 98 straniere (tutte in regola con i documenti di soggiorno). Due cittadini albanesi sono stati deferiti all’A.G. perché trovati in possesso di “oggetti atti ad offendere”. Fermati in Via Paleocapa avevano nella tasca laterale degli sportelli dell’auto due “bastoni” in ferro usati normalmente come prolunga per la chiave per smontare le ruote. I due si sono giustificati asserendo di aver appena sostituito una gomma forata In realtà la ruota di scorta controllata era integra.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci