Savona: 300 persone in piazza contro l’ordinanza che allontana i cani dal centro

Manifestazione dalle 11 in piazza Sisto IV, la protesta continua nel pomeriggio.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Savona. Oltre 300 persone con i cani al guinzaglio stanno prendendo parte alla protesta contro l’ordinanza del sindaco Caprioglio. I manifestanti si sono ritrovati in piazza Mameli alle 11, e da lì si sono diretti lungo via Paleocapa verso corso Italia e quindi in piazza Sisto, tutti muniti di bottiglietta e sacchetti.

C’è chi ha chiesto le dimissioni del sindaco Caprioglio per un’ordinanza ritenuta punitiva. «Bastava - dicono - che venisse semplicemente applicato il regolamento di convivenza civile. Anche noi siamo contro chi sporca perché danneggia tutti i padroni di casa. Questa ordinanza però è ingiusta». La manifestazione è organizzata dal gruppo di Savona del Movimento animalista.

Nel pomeriggio, alle ore 16, è in programma un’altra manifestazione da parte dell’ENPA con arrivo in piazza Sisto dove sarà raccolta una petizione contro l’ordinanza promossa dal Comitato Aree Canine e dall’Enpa. «Ed anche quella contro i fuochi artificiali rumorosi - si legge in una nota degli animalisti - altro sgradito “regalo” del Comune ai proprietari di cani e gatti ed alla fauna selvatica urbana, mentre decine di altri comuni della provincia li hanno vietati».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci