Sale in Liguria ed in Italia la polemica sui vaccini obbligatori

M5S: la Regione impugni la legge.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

La legge sui vaccini obbligatori approvata ieri a tarda sera alla Camera dei Deputati e che porta la firma del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, è al centro, nella nostra Regione ed in Italia di polemiche e di atti, come quello avvenuto questa mattina a Montecitorio, da censurare perché non sono tollerabili episodi di violenza come quelli avvenuti contro tre deputati del Partito Democratico presi di mira da appartenenti ai No Vax.

È comunque in Liguria che questa mattina è al centro del dibattito politico legato alla vicenda. A scaldare i motori sono stati due consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Gabriele Pisani ed Andrea Melis, che affermano, in un comunicato stampa che la «Regione Liguria impugni la legge Lorenzin per i suoi evidenti segnali di incostituzionalità». Il Movimento 5 Stelle non rinnega l’importanza dei vaccini che «rappresentano un segnale importante per la salute» ma il modo di come questi siano imposti da una legge approvata con il voto di fiducia alla Camera.

Il movimento No Vax da parte sua annuncia nei prossimi giorni iniziative atte a spiegare ai cittadini le motivazioni contro la legge Lorenzin.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci