Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Resta ai domiciliari il dipendente “infedele” di Cisano

Tempo di lettura: 0 minuto

Resta agli arresti domiciliari l’autista dello scuolabus e operaio del Comune di Cisano arrestato dai carabinieri di Alassio con l’accusa di peculato e truffa ai danni dello Stato. Così ha deciso stamane, al termine dell’interrogatorio, il giudice Alessia Ceccardi. L’uomo ha risposto alle domande del gip ma è stato poco convincente.

Secondo l’accusa sostenuta dal pm Cristiana Buttiglione il dipendente si assentava con l’auto di servizio e con il pullmino dal lavoro anche per andare a giocare al Lotto. Il Comune che ha deciso di avvalersi di un legale ha avviato un procedimento di sospensione nei confronti del dipendente “infedele”.

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: