Regione Liguria, oltre 700mila euro da riprogrammazione fondi FSC a ospedale policlinico San Martino

Risorse stanziate su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. Una riprogrammazione di fondi FSC per complessivi 724.718,35 euro derivanti da economie di gestione (ad esempio ribassi d’asta oppure risparmi su forniture) per realizzare alcuni importanti interventi di riqualificazione all’interno dell’Ospedale Policlinico San Martino.

Le risorse sono state stanziate dalla Giunta regionale su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale, in modo da poter effettuare lavori complementari rispetto a quelli già in fase di realizzazione presso il Polo Oncologico, dove è in corso in particolare l’ampliamento del day hospital oncologico e la riorganizzazione dell’attività ambulatoriale, e il Padiglione Maragliano, dove troverà spazio il nuovo reparto di dialisi.

Per valutare l'andamento dei lavori, oggi la vicepresidente Viale ha effettuato un sopralluogo nei cantieri in corso.

«Si tratta di interventi che consentiranno di migliorare la presa in carico dei pazienti – afferma l’assessore Viale – in un’ottica perfettamente in linea con il nuovo corso della sanità ligure che mette al centro la persona attraverso l’umanizzazione dei luoghi che devono anche rispettare la persona nell’accoglienza. Le ulteriori risorse che abbiamo stanziato grazie a economie di gestione dei fondi Fsc – conclude - consentiranno di migliorare ulteriormente questo aspetto, grazie, ad esempio, alla strada di collegamento tra il Padiglione Maragliano e il Monoblocco oppure a nuovi collegamenti pedonali tra i reparti del Polo Oncologico».

Padiglione Maragliano

L’intervento in atto prevede la realizzazione di un nuovo reparto di dialisi al 1° piano lato ponente del padiglione da circa 40 postazioni di media e bassa complessità e la realizzazione delle infrastrutture di collegamento verticale e orizzontale per la creazione di un percorso protetto per il paziente all’interno del padiglione e in collegamento con l’adiacente padiglione Monoblocco. Attualmente la dialisi è posta presso il padiglione Monoblocco (9° piano ponente) con un centro che dispone di 55 posti di dialisi laddove il programma di riorganizzazione individua il polo chirurgico. Il trasferimento dell’attività presso il padiglione Maragliano consentirà la sistemazione dei pazienti in un’area più idonea dal punto di vista logistico.

La quota Fsc di 228.452,13 euro viene utilizzata come cofinanziamento per i lavori complementari da eseguire sulla strada di collegamento col Monoblocco e per opere di finitura interne ed esterne al reparto dialisi.

Polo Oncologico

L’intervento in atto riguarda: la nuova viabilità carrabile con la realizzazione di un collegamento funzionale continuo tra i 3 padiglioni IST sud – isolamento I - malattie complesse; la realizzazione di un nuovo atrio per il pad. IST sud; la ristrutturazione del piano 1° lato Sud –Est per ampliamento del DH oncologico (circa 20 posti) e riorganizzazione dell’attività ambulatoriale oncologica (circa 15 ambulatori).

La quota Fsc di 496.265,22 euro viene utilizzata come cofinanziamento per i lavori complementari consistenti in modifiche alle strutture per l’accessibilità dall’esterno, collegamenti pedonali tra i reparti, nuove uscite di sicurezza, nuovi studi medici, nuova camera calda tra IST sud e padiglione isolamento I e consolidamento muri di contenimento esterni.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci