Raddoppio Fs, per il vice sindaco di Ceriale Giordano è indispensabile farlo a monte

Ferrari Innovations

Ceriale. Si infiamma il dibattito sul raddoppio ferroviario tra Andora e Finale. In attesa del consiglio comunale di Ceriale il vice sindaco Luigi Giordano ha voluto rispondere al WWF dopo le critiche su un eventuale spostamento dei binari a monte. «Il tratto di linea ferroviaria che ci interessa risale alla fine del 1800, certamente oggi non è più tollerabile viaggiare in queste condizioni dove basta una mareggiata per bloccare i treni – avverte il vice sindaco - Non abbiamo nessun preconcetto e siamo aperti al dialogo. Non voteremo un "progetto", ma prenderemo in esame una soluzione. Certamente uno spostamento della ferrovia prevederà una stazione a monte e questa dovrà essere dotata di servizi efficienti da permettere a tutti di raggiungere le località rivierasche nel minor tempo possibile». Contro questa ipotesi si schiera Assoutenti. «Secco no» da parte del responsabile Gianluigi Taboga: «Il nostro entroterra deve essere tutelato ad ogni costo». C’è anche il Comitato per la salvaguardia del territorio e la tutela della popolazione e delle attività produttive contro lo spostamento dei binari. Ha scritto una lettera al ministro dei Trasporti

Danilo Toninelli: «Il progetto prevede la soppressione di alcune importanti stazioni, con il decentramento di quelle ancora attive, a discapito del servizio agli utenti. Un percorso che, a causa di una progettazione alquanto, non riduce il tempo di percorrenza e non prevede ne il trasporto merci con l'intermodalità ne l'alta velocità. Proponiamo, come avevamo fatto già negli anni Novanta, un raddoppio dove sono attualmente i binari, soluzione già adottata dal primo progetto redatto dalle Ferrovie dello Stato. Per il resto esprimiamo il nostro disappunto per un’opera che non offre un servizio sufficiente agli utenti, che altera un equilibrio ambientale già precario e che incide negativamente sull'economia del territorio».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci