Raddoppio ferroviario del ponente, finalmente qualcosa si muove

Ferrari Innovations

Andora. Un importante passo avanti è stato fatto per il raddoppio ferroviario tra Finale Ligure e Andora, l’unico tratto che, in alcuni punti, è ancora a binario unico. Si tratta di raddoppiare 31 chilometri di cui 25 in galleria. Nel corso dell’ultima audizione dell’amministratore di Rfi Maurizio Gentile è emersa la volontà di portare avanti il progetto e quindi l’avvio del cantiere. Dal punto di vista finanziario ci sono le premesse perché il raddoppio, atteso da anni, possa decollare. Nell’intervento sono interessati i territori di Finale Ligure, Borgio Verezzi, Tovo San Giacomo, Giustenice, Pietra Ligure, Loano, Borghetto Santo Spirito, Ceriale, Albenga, Villanova d'Albenga, Alassio, Laigueglia Andora.

Affermano l’onorevole Raffaella Paita e la capogruppo di Italia Viva a Savona Barbara Pasquali. «A ottobre erano stati annunciati, nell'aggiornamento del contratto di Rfi, i 10 milioni necessari per lo sblocco del raddoppio ferroviario Finale-Andora. Ora abbiamo la conferma che sono risorse finalmente disponibili per l’avanzamento dell’opera per la quale Italia Viva da tempo sta portando avanti una battaglia, vista l’importanza strategica».

Dunque, ora che il problema del finanziamento del progetto dell’opera è stato sostanzialmente avviato, resta da risolvere il nodo di rendere più rapida la realizzazione. Già i sindaci e poi le segreterie politiche nel corso di un incontro che si era svolto in Comune ad Albenga hanno chiesto una vigorosa azione di semplificazione amministrativa. «La realizzazione del progetto – avevano detto i sindaci in quell’occasione - contribuirà all’aumento della capacità di traffico, alla riduzione dei tempi di percorrenza, all’ammodernamento degli standard della linea, all’incremento dei livelli di sicurezza con l’eliminazione dei passaggi a livello, eliminazione tratte esposte a erosione marina e a rischi idrogeologici, adeguamento standard idraulici delle opere».

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci