Quattro esemplari di tartaruga Caretta Caretta tornano in mare dopo le cure ricevute all’Acquario di Genova

L’evento, in linea con la mission dell’Acquario di Genova, ha l’obiettivo di sensibilizzare ed educare il pubblico alla conservazione, alla gestione e all’uso responsabile degli ambienti acquatici.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. Sabato 12 maggio quattro esemplari di tartaruga marina della specie Caretta caretta – Zelda, Ariel, Tosca, Ciliegia - ospedalizzati e curati presso l’Acquario di Genova in questi mesi faranno il loro ritorno al mare con un evento pubblico che si svolgerà in Corso Italia n. 7b alle ore 10.30 presso il tratto di lido demaniale in uso all’Esercito Italiano. L’evento è organizzato in collaborazione con la Capitaneria di Porto, da sempre accanto all’Acquario di Genova nell’attività di recupero di questi animali in difficoltà e di successivo rilascio, ilnucleo Carabinieri Cites di Genova, che coordina l’applicazione della Convenzione di Washington che tutela anche questi animali, l’Esercito Italiano, che ha concesso l’uso della spiaggia per l’evento, e la Fondazione Acquario di Genova Onlus.

In un’ottica interregionale, vanno citati l’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana e l’Osservatorio Toscano per la Biodiversità di Regione Toscana che hanno affidato la tartaruga Tosca all’Acquario di Livorno in prima battuta e in un secondo momento all’Acquario di Genova. Si ringrazia anche laRegione Toscana con cui gli Acquario di Genova e Livorno collaborano ormai da anni non solo per le tartarughe marine ma anche per i Cetacei.

L’evento, in linea con la mission dell’Acquario di Genova, ha l’obiettivo di sensibilizzare ed educare il pubblico alla conservazione, alla gestione e all’uso responsabile degli ambienti acquatici attraverso la conoscenza e l’approfondimento delle specie animali e dei loro habitat.

L’appuntamento, a partecipazione libera, si terrà sabato 12 maggio alle ore 10.30 presso il tratto di lido demaniale in uso all’Esercito Italiano di Corso Italia: prima del ritorno al mare degli esemplari, il pubblico potrà vederli da vicino e, attraverso il racconto degli esperti, conoscerne la storia e scoprire l’attività di recupero, cura e rilascio che viene svolta dall’Acquario in collaborazione con i soggetti coinvolti nell’evento per la tutela delle tartarughe marine.

Durante l’evento il pubblico potrà inoltre conoscere i progetti di salvaguardia e conservazione di tartarughe e testuggini condotti dalla Fondazione Acquario di Genova Onlus, tra cui il progetto della tartaruga palustre endemica della Liguria Emys orbicularis ingauna e potrà contribuire con una donazione volontaria.

Per chi desidera approfittare dell’occasione del rilascio per passare un fine settimana a Genova, il tour operator C- Way propone diverse tipologie di pacchetti e soggiorni adatti a famiglie, coppie, individuali, alla scoperta della cultura, della storia, dell’arte e della gastronomia della città e della Regione. Per maggiori informazioniwww.c_way.it.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci