Quattro appuntamenti letterari sotto le stelle a Tovo San Giacomo

  • Redazione
  • 2 min e 20 sec (351 parole)
  • Cultura
  • libri
La TUA pubblicità qui. Contattaci

Tovo San Giacomo. La principale novità nelle manifestazioni estive a Tovo San Giacomo è "Appuntamento al Poggio, incontro con gli autori", una serie di presentazioni letterarie che si svolgeranno nel giardino F.lli Bellagamba nella borgata del Poggio.

Organizzata dal Comune di Tovo San Giacomo con la collaborazione della Biblioteca Civica "M. Borsalino", questa rassegna partirà giovedì prossimo 12 luglio, alle ore 21.00, con Riccardo Ferrari ed il suo "Un'arbanella di acciughe", libro che attraverso la descrizione di ricette liguri, racconta la storia della nostra terra e delle nostre tradizione. Si proseguirà giovedì 19 luglio con il libro "I segreti di Caviglia" di Pier Paolo Cervone dove viene raccontata l’infanzia e la gioventù del Maresciallo d'Italia in una Finale Ligure ottocentesca attraverso i ricordi che il protagonista ha lasciato nel suo diario scritto tra il 1925 e il 1945.

Si ritornerà al Poggio giovedì 9 agosto con la scrittrice Sergia Monleone e le avventure del suo personaggio, il commissario Primo Miraggio nel secondo libro "Palaseomnost - Le inchieste del commissario Primo Miraggio". La breve rassegna si concluderà il 23 agosto con il libro "Tutto cambia, nulla è nuovo" di Mirjam Sambol, una raccolta di lettere e ricordi per raccontare l'avventura dell'emigrazione dalla Liguria alle Americhe fra il 1789 ed il 1920 attraverso la corrispondenza della famiglia Aicardi di Bardino.

Dichiara Giulia Rossi, consigliera delegata alla cultura per il Comune di Tovo San Giacomo che ha seguito e organizzato insieme alle volontarie della Biblioteca Civica "Mario Borsalino" la rassegna: "Per noi si tratta di un esperimento: abbiamo un piccolo scrigno che è il giardino F.lli Bellagamba che sorge nel cuore della borgata del Poggio, probabilmente la più caratteristica del nostro paese. Abbiamo deciso di sfruttare questo luogo piacevole e silenzioso per trasformarlo in uno spazio di riflessione e condivisione dove poter ascoltare, lontani dal frastuono tipico del periodo estivo, storie e racconti di autori locali. Mi auguro" - conclude il consigliere Rossi - "che questo esperimento possa riscontrare l'interesse e la curiosità del pubblico ed anche che il giardino possa diventare un luogo di incontro nella vita sociale e culturale della nostra comunità".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci