Privatizzazione dell'ospedale di Albenga, scade il giorno delle offerte

Sulla privatizzazione dei tre presidi ospedalieri non sono mancate nelle ultime settimane vibranti proteste e dure prese di posizione da parte di Comitati cittadini e anche sindacati.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. Si chiude oggi al Suar, la stazione unica appaltante regionale, il bando per la privatizzazione degli ospedali San Giuseppe di Cairo Montenotte, Santa Maria di Misericordia di Albenga e Saint Charles di Bordighera. Inizialmente il termine per la presentazione delle offerte era fissato per l’11 giugno ma “Alisa”, l’azienda che si occupa di sanità della Regione Liguria, ha chiesto alla Suar, di far slittare di qualche settimana la scadenza. Le imprese che hanno manifestato il loro interesse per i tre nosocomi liguri hanno chiesto chiarimenti ad esempio sulla percentuale di occupazione dei posti letto (sia per gli “acuti” che per la riabilitazione); invitato a fornire precisazioni sulla dimensione complessiva delle strutture e la suddivisione degli spazi per piano. Quindi è scattata la proroga dei termini poi ufficializzata con un decreto dirigenziale (numero 2593 del 30 maggio) tutto questo «al fine di consentire la corretta composizione dell’offerta da parte degli operatori interessati nonché una maggiore e più ampia partecipazione». Sulla privatizzazione dei tre presidi ospedalieri non sono mancate nelle ultime settimane vibranti proteste e dure prese di posizione da parte di Comitati cittadini e anche sindacati.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci