Preso il piromane alassino autore dei roghi alle auto

Un quarantanovenne del luogo fermato ieri sera.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. Un malvivente con la mente fervida e lucida riesce a volte a dar scacco matto alle Forze dell’Ordine per molto tempo; ma quando l’intelligenza è un palliativo ecco che, in poco tempo, si riesce ad essere sulle sue tracce.

E così è finita, senza gloria e senza un pizzico di notorietà, l’avventura del piromane di Alassio, 49 anni, con il padre anziano, operaio nel comune di Albenga, che già in passato aveva appiccato degli incendi boschivi nella zona, e che l’altra sera, in via Paganini, aveva dato fuoco a tre auto, ma forse anche ad altre in tempi precedenti.

Vendetta verso qualcuno? Rabbia contro i proprietari delle auto? Niente, niente di tutto questo, perché l’uomo, identificato ieri pomeriggio dalla Polizia di Stato e già interrogato per più di 4 ore, ha confessato e dichiarato agli inquirenti che lui amava dare fuoco alle vetture per poi vedere l’intervento delle Forze dell’Ordine.

Forse il venir meno del caldo, ha fatto venir meno l’improvvisa arguzia di questo soggetto al quale, una volta scontata la pena, si dovrebbe impedire di comprare anche una scatola di fiammiferi.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci