Ponente Acque, una “bolletta straordinaria” in arrivo: possibile il pagamento rateale

Gli utenti che riceveranno questa bolletta straordinaria potranno decidere di pagare la cifra dovuta in un'unica soluzione oppure di suddividere la stessa cifra in più rate con cadenza bimestrale.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Borghetto Santo Spirito. Nelle prossime settimane i cittadini di Ceriale, Borghetto Santo Spirito, Pietra Ligure e Borgio Verezzi riceveranno la bolletta dell'acqua per i consumi effettuati fino al quarto trimestre 2017.

Un arco di tempo molto lungo, che in alcuni casi potrebbe comportare una cifra complessiva anche abbastanza alta. Ma non è il caso di allarmarsi.

Trattandosi di una bolletta straordinaria, infatti, Ponente Acque ha deciso di andare incontro alle eventuali difficoltà degli utenti prevedendo la possibilità di un pagamento rateale.

L'azienda ha attivato immediatamente un tavolo di confronto con Assoutenti Savona secondo quanto previsto nella “Carta di qualità dei servizi” a tutela dei diritti degli utenti/consumatori. Assoutenti Savona ha richiesto, in particolare, di provvedere alla massima informazione all'utenza affinché siano chiare le modalità di calcolo della bolletta, il suo contenuto e le modalità di pagamento.

Gli utenti che riceveranno questa bolletta straordinaria potranno decidere di pagare la cifra dovuta in un'unica soluzione oppure di suddividere la stessa cifra in più rate con cadenza bimestrale, in base al numero di trimestri interessati. Il tutto secondo le modalità spiegate dettagliatamente alle pagine 3 e 4 della bolletta in arrivo.

Per esigenze particolari potranno anche essere previsti diversi tipi di rateazione, cui si potrà accedere compilando un apposito modulo disponibile presso gli uffici di Ponente Acque di Borghetto Santo Spirito, Alassio, Pietra Ligure e Borgio Verezzi.

Ma perché questa bolletta straordinaria? Per capirne l'origine bisogna fare un piccolo passo indietro fino alla nascita di Ponente Acque, la società pubblica che in questo momento gestisce il ciclo idrico del territorio compreso tra Laigueglia e Borgio Verezzi e relativo entroterra.

Dal settembre 2016 Ponente Acque ha iniziato ad acquisire i servizi idrici gestiti ancora in economia dai Comuni ed ha avviato un processo molto complesso volto a verificare la correttezza dei dati trasmessi correggendo le anomalie, censendo le utenze e creando uno “storico” delle letture su cui basare la bollettazione, anche al fine del corretto riparto delle quote di competenza degli stessi Comuni fino al termine della loro gestione.

Poiché in ogni località del ponente savonese le bollette arrivavano con cadenze diverse, terminata la prima fase di attività si è ritenuto opportuno fare in modo che si “chiudesse” il periodo pregresso inviando agli utenti una bolletta finale per il saldo dei consumi registrati fino al 31 dicembre 2017. Questo con l’obiettivo di “sincronizzare” l'invio delle bollette successive in tutti i Comuni il cui servizio idrico è gestito da Ponente Acque e di garantire l'avvio a regime per il corrente anno del nuovo sistema di bollettazione.

L'ammontare di queste bollette straordinarie è stimato e calcolato sulla base dei consumi medi registrati nei periodi precedenti, anche sulla base del dato storico raccolto durante il periodo di attività di Ponente Acque. Le bollette successive, invece, conterranno eventuali conguagli, che saranno calcolati ancora sulla base dei consumi medi o sul dato effettivo (ove disponibile) di ciascun utente. Potrà quindi succedere che alcuni utenti ricevano bollette di importo pari a zero o addirittura note di credito per aver già pagato il dovuto con questa bolletta straordinaria.

Come detto, in ogni località del ponente savonese le bollette venivano gestite con cadenze diverse ed anche il subentro nella gestione di Ponente Acque è avvenuto in periodi differenti, perciò non tutti gli utenti interessati da questa bolletta straordinaria pagheranno per i consumi effettuati nel medesimo periodo. I cittadini di Borghetto Santo Spirito, Borgio Verezzi, Pietra Ligure, ad esempio, si vedranno richiedere il pagamento dei consumi di sette trimestri, pari a 21 mesi totali, mentre gli utenti di Ceriale e dovranno pagare per i consumi di 12 mesi.

La bolletta, come già detto, potrà essere pagata in un'unica soluzione oppure in più rate bimestrali le cui scadenze, saranno indicate nella bolletta stessa. Potranno ricorrere alla rateizzazione anche i clienti che hanno scelto di pagare le bollette con addebito bancario: sarà sufficiente informare la propria banca (prima della scadenza) che questa bolletta non dovrà essere pagata. La domiciliazione resterà valida per le bollette trimestrali successive relative all'anno 2018.

Qualora l'ammontare della bolletta dovesse presentare cifre molto superiori a quelle pagate in precedenza, Ponente Acque potrà anche decidere di sospendere il pagamento. In ogni caso, si consiglia di verificare e comunicare la lettura del contatore almeno due volte l'anno.

Lo stesso iter interesserà a breve anche per i Comuni di Tovo San Giacomo, Garlenda, Boissano e Toirano. Seguiranno apposite comunicazioni in merito.

Per ogni altra necessità è possibile rivolgersi agli sportelli di Borghetto Santo Spirito (in piazza Caduti sul Lavoro), di Alassio (in viale Hanbury 120), di Pietra Ligure (al piano terra del municipio) e di Borgio Verezzi (al piano terra del municipio) negli orari indicati in bolletta oppure al call center della società.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci