Polo per la pesca professionale nella Vecchia Darsena, c'è l'ok da Genova

Centro Revisione Arnaldi

Savona. Il Provveditorato interregionale per le Opere Pubbliche ha chiuso la procedura di intesa Stato – Regione Liguria approvando gli interventi di razionalizzazione e di potenziamento del polo per la pesca professionale nella Vecchia Darsena del porto di Savona. Promossa dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, l’iniziativa è rivolta a dare un nuovo assetto alla banchina di riva della darsena (Calata Sbarbaro), meglio conosciuta come Cu de beu dai savonesi, come previsto dal progetto redatto dallo studio di ingegneria Voarino e Cairo di Savona.

I lavori riguardano l’area dove da sempre stazionano le barche dei pescatori savonesi. L’intero tratto sarà riqualificato e dotato di nuove attrezzature con una spesa che supera i 200 mila euro, di cui oltre 140 mila di lavori e forniture. Il progetto prevede l’allargamento della banchina sino a portarla ad una larghezza di 230 centimetri in modo da permettere l’installazione nella parte a ridosso della strada di un contenitore modulare appositamente studiato per contenere il materiale necessario all’esercizio della pesca, oltre ad armadi coibentati per la conservazione temporanea sotto ghiaccio del pescato. Con questa soluzione la Darsena sarà riqualificata eliminando il deposito disordinato del materiale per la pesca. Previsto anche un intervento strutturale con allargamento di quasi un metro dell’impalcato a ciglio banchina

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci