Polo Beach Cup: il torneo che divide Pietra Ligure

Pietra Ligure si prepara ad ospitare, sabato 8 e domenica 9 ottobre, la seconda edizione del torneo di Polo Beach Cup.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Pietra Ligure si prepara ad ospitare, sabato 8 e domenica 9 ottobre, la seconda edizione del torneo di Polo Beach Cup, appuntamento atteso da molti appassionati, ma bocciato da un gruppo di oppositori e dall'ENPA, per la scarsa sicurezza degli animali che, sulla sabbia, potrebbero incorrere in incidenti ed infortuni. Meglio manti erbosi e terreni duri per i cavalli, sostengono alcuni, confutando la scelta optata dal Comune di Pietra.

Ma dalla FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) in risposta alle segnalazioni pervenute a discredito, il Direttore Duccio Bartolucci precisa: “Il gioco del Polo ha diverse varianti rispetto al tradizionale campo in erba, è prevista infatti la possibilità di giocare su di un campo in neve o in sabbia, in Italia, così come in tutto il mondo, esistono tornei che si giocano regolarmente su tali superfici, senza che questo sia un problema per la sicurezza dei cavalli, per la quale ricordiamo che la FISE è sempre molto attenta.” Inoltre: “ll torneo Pietra Polo Beach Cup è regolarmente iscritto nel Calendario Nazionale dei Tornei di Polo della Federazione, come da richiesta del comitato organizzatore, che si farà carico di verificare che siano rispettati tutti i criteri di sicurezza per i cavalli ed i giocatori, ivi compresa la corretta preparazione del campo di gioco.

Una partita assolutamente combattuta ancor prima del suo inizio, sulla quale però la FISE si è impegnata a sorvegliare affinchè gli organizzatori rispettino i criteri di sicurezza necessari.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci