Pietra Ligure: fine di un incubo dopo 10 anni di maltrattamenti. Un algerino arrestato dai carabinieri

Violenze, vessazioni e umiliazioni mai denunciate.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Ieri, i carabinieri della Stazione di Pietra Ligure (SV), sono stati chiamati dalla donna al culmine dell’ennesimo episodio di minacce anche dal contenuto estorsivo e l’uomo, algerino di 42 anni, è stato arrestato.

La richiesta d’intervento al 112 della Compagnia dell’Arma ingauna giunge poco dopo l’ultima minaccia del convivente avvenuta ieri nel comune pietrese. I Carabinieri della locale stazione, sono immediatamente intervenuti sul luogo di lavoro della vittima al fine di assicurare la sua incolumità e, formalizzata la denuncia in caserma, hanno provveduto a rintracciare il convivente dichiarandolo in stato di arresto. L’algerino è stato poi trasferito dai Carabinieri pietresi presso il carcere di Genova Marassi, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La donna di Boissano (SV), coetanea del proprio aguzzino, ha raccontato ai militari anni di vessazioni, umiliazioni, sottomissioni, richieste di denaro e violenze anche psicologiche.

C.S.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci