Perizia psichiatrica per il maniaco evaso tre volte dagli arresti domiciliari

Il giudice ha deciso per l’uomo la detenzione in carcere.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Si sono aperte le porte del carcere, dopo la terza evasione dagli arresti domiciliari nel giro di 24 ore, da ieri, per A.S., il 54enne finito nei guai per essersi masturbato davanti a due minorenni ed aver tentato di adescare un tredicenne, ora detenuto in attesa di essere sottoposto a perizia psichiatrica.I carabinieri di Alassio lo hanno sorpreso al bar ed arrestato per evasione dagli arresti domiciliari, la misura cautelare che il cinquantaquattrenne non ha minimamente rispettato.

Questa mattina, nel corso del secondo processo per direttissima in due giorni, il giudice Laura De Dominicis non solo ha applicato la misura cautelare (come richiesto dal PM Vincenzo Carusi), ma ha anche accolto l’istanza del difensore d'ufficio dell’imputato, l’avvocato Gabriele Spotorno, di giudicarlo con un rito abbreviato condizionato all’esecuzione di un accertamento medico per stabilire la sua capacità di intendere e volere.

Il processo è stato quindi rinviato a giovedì 7 settembre quando verrà assegnato l’incarico al perito.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci