Per la Gronda di Genova verrà usata l'ex "Colisa", accordo Autostrade e Sviluppo Genova

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. Da ex area dismessa, poi completamente modificata, a quartier generale per la “Gronda” autostradale. E’ un’intesa storica, ma soprattutto importante quella sottoscritta tra Sviluppo Genova Spa e Autostrade per l’Italia SPA. Quest’ultima ha ottenuto l’utilizzo in affitto delle ex aree Colisa di Campi per i prossimi dieci anni e comunque per il tempo necessario alla corretta esecuzioni dei lavori. A partire dal prossimo inverno, presumibilmente entro novembre, l’area diventerà un “polmone” essenziale dove insediare uffici, mezzi, attrezzature per l’avvio del cantiere che prevede la realizzazione della “Gronda”, un’opera fondamentale attesa da anni, che dovrebbe alleggerire, in modo significativo, il traffico nel nodo genovese. Nell’accordo bonario è previsto che l’area potrà essere utilizzata per i prossimi dieci anni con il pagamento dell’affitto anticipato già nel corso del primo anno, per i prossimi 4,5 anni di attività. “Quello raggiunto con la società Autostrade – afferma l’amministratore delegato di Sviluppo Genova Spa Franco Floris – è un accordo interessante, fondamentale per la città, frutto di un lavoro impegnativo svolto dai nostri uffici e dai nostri tecnici. Con l’accordo appena siglato è stato raggiunto un risultato di ampia portata. Tutta l’area era stata bonificata dalla nostra società ed ora potrà essere utilizzata per altri scopi, in questo caso per la cosiddetta Gronda, opera necessaria per migliorare la viabilità intorno alla città metropolitana di Genova”. Tra l’altro, una volta concluso l’intervento e dismesso il cantiere, l’area ex Colisa tornerà in possesso di Sviluppo Genova completamente urbanizzata e disponibile per altre attività. La location, da sempre, viene considerata interessante per le sue qualità intrinseche (molto naturale, pur essendo nel centro della città), per la contiguità con i centri commerciali a fondovalle (Ikea e Decathlon), e per la visibilità dal sistema infrastrutturale. La collina di circa 80 mila metri quadrati é stata messa in sicurezza tramite un intervento molto impegnativo a costo zero per Sviluppo Genova: Grazie ad un accordo tra la stessa SG e COCIV infatti si è provveduto alla creazione di un riempimento di fatto divenuto il piede della zona interessata, inoltre SG ha portato a compimento una radicale bonifica dell’area dei Depositi Petrolifieri ex Colisa di Genova-Campi. In futuro la collina assumerà sempre più importanza per SG e per lo sviluppo della città, é risaputo che a Genova mancano (soprattutto al centro) aree che consentano di attrarre investitori.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci